Imperia: “Vele d’Epoca, l’edizione 2022 sarà dall’8 all’11 settembre”. L’annuncio del Sindaco Scajola alla cerimonia di chiusura/Foto e Video

Attualità Imperia

“La prossima edizione delle Vele d’Epoca sarà nel 2022, dall’8 all’11 settembre”. Lo ha annunciato questo pomeriggio il Sindaco di Imperia Claudio Scajola nel corso della cerimonia di chiusura dell’edizione 2021, in Calata Anselmi.

Imperia: Vele d’Epoca, oggi la cerimonia di chiusura

Ad aprire la cerimonia il primo cittadino, seguito dal presidente di Assonautica Enrico Meini. A seguire le premiazioni e, a chiudere, il tradizionale ammainabandiera.

“Grazie a tutte le imbarcazioni per essere venute nella nostra città – ha detto il Sindaco – Grazie alle imbarcazioni prestigiose che erano già venute in passato, e a quelle nuove. Abbiamo chiamato questa edizione come l’edizione della rinascita, della ripresa. Quest’anno, parenti, amici, ci hanno fatto capire quanto sia stata tremenda la sofferenza sui volti delle persone. Un grazie a chi è venuto da lontano, perché ci avete aiutato, nel nostro coro complessivo,sconfiggiamo il virus e guardiamo al futuro con ottimismo’.

L’impegno di molte persone, degli enti pubblici, che insieme al Comune hanno fatto la parte più importante, sotto il profilo economico, non sarebbe servito a nulla, però, se i volontari, la Go Imperia, lo Yacht Club, non avessero permesso di accogliervi nel migliore dei modi.

Abbiamo messo ogni possibile energia perché le regate fossero di vostro gradimento. Con la visita di ieri del Ministro del turismo abbiamo deciso che questo raduno diventerà nazionale, inserito nel calendario dei più grandi eventi del nostro paese. Non più un evento di carattere regionale, ma nazionale e internazionale. La prossima edizione sarà dall’8 all’11 settembre, e andrà oltre questa edizione della ripresa. Sono ormai 35 anni che si svolge questo raduno, per un breve periodo è stato biennale, ma ora lo faremo tutti gli anni, con un’accoglienza ancora migliore. Grazie a tutti voi”.

“Un caloroso ben ritrovato a equipaggi, armatori e visitatori ha aggiunto il presidente di Assonautica – Porgo un ringraziamento agli armatori, avete risposto con entusiasmo anche in quest’anno segnato da difficolta e incertezza. Con le vostre vele ci date la speranza di ritrovare la serenità. Ci auguriamo abbiate apprezzato la nostra ospitalità. Ci ritroverete qui l’anno prossimo per un evento indimenticabile. Buon vento, ci vediamo il prossimo anno qui con me. Ringrazio Marcella Roggero e Riccardo Ghigliazza. E’ stato un piacere lavorare con loro”.

Vele d’Epoca Imperia: l’ammainabandiera che ha chiuso l’edizione 2o21

I premiati

Il premio Comune di Imperia è stato assegnato all’imbarcazione Lulu, il più datato yacht da diporto di Francia e il più antico partecipante al raduno. Il premio Assonautica Imperia è andato invece a Penelope, imbarcazione della Marina Militare che ha partecipato per la prima volta al raduno.

Il premio Ranzini è stato assegnato all’equipaggio di Beatrice, barca portabandiera della Città di Imperia, in quanto equipaggio più giovane tra i partecipanti. Il premio Daphne è andato alla comandante donna Elise Garcin, comandante di Jour de Fete.

Il trofeo Eleganza Engel & Volkers, assegnato alla barca che ha rispettato più fedelmente i parametri della grande parata secondo il giudizio di una giuria selezionata, è andato al Tuiga, imbarcazione portabandiera dello Yacht Club de Monaco.