Cervo: crisi idrica, sopralluogo Rivieracqua-Comune per la nuova vasca di accumulo. “Indispensabile per garantire acqua in caso di interruzioni e guasti”/Foto e Video

Attualità Golfo Dianese

Individuate due zone di intervento: piazza Garibaldi e la vicina area camper, che, però, si trova nel Comune di San Bartolomeo al Mare 

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!

Sopralluogo congiunto questa mattina a Cervo di Rivieracqua e Amministrazione comunale, in testa il sindaco Lina Cha. Al centro dell’incontro sul campo, la realizzazione della vasca di accumulo richiesta dalla Cha per garantire almeno una scorta d’acqua in caso di interruzioni e guasti alla condotta del Roja, come accaduto nel corso dell’estate.

Individuate due zone di intervento: piazza Garibaldi e la vicina area camper, che, però, si trova nel Comune di San Bartolomeo al Mare

Tecnici e Amministratori di palazzo civico, insieme al direttore tecnico di Rivieracqua, l’ingegner Valerio Chiarelli, hanno individuato le aree nelle quali sarebbe possibile intervenire. In particolare si sta valutando di realizzare la vasca di accumulo nel parcheggio di piazza Garibaldi, oppure sull’altra sponda del torrente Steria, in un’area camper, che, però, si trova nel territorio comunale di San Bartolomeo al Mare. Nella stessa area camper, fra l’altro, si trovano le stanze sotterranee con le saracinesche che consentiranno di collegare la nuova vasca alla vecchia condotta del Roja.

Chiarelli (Rivieracqua): “Stiamo facwendo tutte le valutazioni necessarie, coordinandoci con il Comune di Cervo

Spiega l’ingegner Chiarelli“Il progetto non c’è ancora. Stiamo valutando soluzioni per tamponare, in attesa che venga realizzata l’opera definitiva del raddoppio del Roja e realizzare quindi qualche opera provvisionale per traguardare il periodo tra l’inizio dei lavori e l’esecuzione degli stessi. Stiamo appunto valutando di realizzare dei serbatoi sulla linea di costa, in modo tale che, in caso di interruzione del Roja, noi possiamo garantire l’alimentazione dell’abitato di Cervo. Che quest’anno ha patito davvero tanto”.

Conclude Chiarelli: Stiamo valutando la fattibilità dell’intervento, che dovrà essere realizzato in tempi molto rapidi, per consentire una continuità del servizio in questo tempo che ci separa dalla realizzazione dell’opera definitiva. Rivieracqua e il Comune di Cervo si muoveranno coordinandosi e cercheranno quelle poche risorse che servono per realizzare quest’opera provvisoria. Nei prossimi giorni capiremo dove e come e chi farà che cosa”.

Lina Cha: “Per la nuova condotta del Roja ci vorranno un paio d’anni. Lavoriamo per trovare soluzioni in tempi rapidi per emergenze”

Sottolinea il sindaco di Cervo Lina Cha: “Dopo le arrabbiature dei mesi passati, oggi c’è piena soddisfazione da parte dell’Amministrazione comunale. Finalmente non si tratta più di parole, ma di un incontro tecnico che fa ben sperare per risoluzioni in tempi rapidi per affrontare l’emergenza. Chiaramente il discorso della tubazione del Roja ha tempi lunghi, ci vorranno ancora un paio di anni. Della situazione economica e di stanziamenti non ne abbiamo ancora parlato. Bisognerà calcolare la posizione di questo contenitore di accumulo, che non è una struttura definitiva. I tecnici ci assicurano che i costi non sono elevati. Riusciremo a far fronte a questa spesa e troveremo una soluzione temporanea per tamponare le eventuali emergenze”.


Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!