Imperia: Riviera trasporti a rischio default, Fratelli d’Italia replica al PD. “Stupisce che abbia il coraggio di riversare su altri responsabilità chiarissime”

Imperia Politica

Intervengono così Fabrizio Cravero, Fabio Perri e Paolo Strescino, esponenti di Fratelli d’Italia, per rispondere alle dichiarazioni del Partito Democratico sulla questione del futuro di Riviera Trasporti.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!

“Immancabili protagonisti della mistificazione di professione ecco puntuale l’incredibile comunicato stampa del PD Provinciale circa la drammatica situazione della Riviera Trasporti.

Apprendiamo, infatti, che dietro l’ormai ridicolo paravento della vicinanza alle fasce più deboli (anziani, studenti) e ai lavoratori, dal Partito Democratico della Provincia di Imperia che verso RT è stato compiuto un “grave atto di irresponsabilità“.

Intervengono così Fabrizio Cravero, Fabio Perri e Paolo Strescino, esponenti di Fratelli d’Italia, per rispondere alle dichiarazioni del Partito Democratico sulla questione del futuro di Riviera Trasporti.

Riviera Trasporti: Fratelli d’Italia replica al PD

“Stupisce, infatti che, proprio il PD che annovera tra le sue fila l’attuale Presidente della Provincia Domenico Abbo, l’attuale Presidente della Riviera Trasporti Riccardo Giordano oltre alla maggioranza nel Comune di Sanremo, abbia la fantasia e il coraggio di riversare su altri responsabilità chiarissime.

In buona sostanza a detta dei democratici locali chi detiene il 99% del pacchetto azionario della società NON avrebbe responsabilità alcuna per questo disastro annunciato.

Sarebbe stato assai più semplice, con un minimo di preparazione amministrativa e societaria, che la provincia di Imperia e l’attuale CDA avessero attivato tutte le strade possibili al fine di mettere in via prioritaria l’azienda in sicurezza ad esempio prendendo spunto da tutte le altre province liguri predisponendo l’assegnazione del servizio “in house” alla stessa RT come caldeggiato da Regione Liguria, cosi come l’aver maldestramente respinto negli ultimi tempi le istanze di Regione Liguria dopo il pasticcio dei bus ad idrogeno”.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!