Sanremo: sabato 25 settembre screening di prevenzione tumore al colon. “Alla Liguria maglia nera per nuovi casi”. Il 16 ottobre appuntamento anche a Imperia/Il programma

Cultura e manifestazioni

Si tratta del service organizzato dai club rotariani, finalizzato a sensibilizzare la popolazione sulla prevenzione del tumore al colon retto.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!

I Club Rotary Sanremo, Sanremo Hanbury e Imperia, insieme ad Asl1, Croce Rossa Italiana e Confesercenti, scendono in campo per un’iniziativa di alto valore sociale e sanitario. Si tratta del service organizzato dai club rotariani, finalizzato a sensibilizzare la popolazione sulla prevenzione del tumore al colon retto.

Il tumore al colon retto, infatti, rappresenta nei paesi occidentali la seconda neoplasia per incidenza, dopo il polmone nell’uomo e la mammella per la donna. In Italia, purtroppo, va proprio alla Liguria la maglia nera regionale per incidenza di nuovi casi per anno, pari a 93 su 100mila abitanti (103 per gli uomini e 83 per le donne), contro una media nazionale di 73 casi per 100mila abitanti (86 per gli uomini e 60 per le donne).

Così nelle giornate del 25 settembre a Sanremo in via Escoffier dalle 9 alle 13, del 2 ottobre a Ventimiglia e del 16 ottobre a Imperia, si terranno dei gazebo informativi dove i medici rotariani coadiuvati da volontari rotary e CRI, svolgeranno un’attività di sensibilizzazione tra la cittadinanza, utilizzando anche materiale informativo di Asl1.

Per ogni persona che parteciperà allo screening, verrà regalato un sacchettino di prugne, frutto che aiuta la regolarità intestinale, donato da Confesercenti Imperia.

“Lo screening delle neoplasie colo-rettali – spiega il dott. Antonio Amato primario di chirurgia all’ospedale di Imperia – è un’arma potente a nostra disposizione, in quanto non solo consente una diagnosi precoce ma è in grado di prevenire l’insorgenza stessa della malattia. La collaborazione sinergica fra ASL 1 e due delle più importanti organizzazioni solidaristiche a livello internazionale, il Rotary e la CRI, è un segno evidente del ruolo strategico di questo strumento nell’ambito della prevenzione oncologica. Nella nostra provincia, anche in epoca pre-pandemia, l’adesione della popolazione allo screening è sempre stata sub-ottimale e quindi sono ancora più preziose iniziative come questa di informazione e sensibilizzazione.”

“Confesercenti – afferma Sergio Scibilia presidente di Confesercenti Ventimiglia – partecipa con entusiasmo alla campagna di sensibilizzazione, nella quale gli operatori verranno informati. Una importante collaborazione con la Asl1, Croce Rossa Italiana e Rotary Club”.

“I Rotary Club di Imperia, Sanremo, Sanremo Hambury, in collaborazione con la Asl1 imperiese si sono fatti promotori di una importante iniziativa per la prevenzione del tumore al colon. I sintomi di questa patologiaspiegano i soci rotariani possono essere infatti precocemente individuati attraverso l’analisi del sangue occulto nelle feci e successiva, eventuale, colonscopia. Verranno allestiti dei punti per la sensibilizzazione e per la prenotazione in sito degli esami con la partecipazione di medici rotariani. Questo tipo di analisi sono ancor più importanti dopo il periodo più intenso della pandemia che ha rallentato di molto l’attività di prevenzione. Il Rotary ha nelle sue linee guida internazionali la prevenzione e cura delle malattie e il coordinamento con la Asl1 rappresenta l’applicazione locale di queste politiche operative”.

“L’iniziativa divulgativa e preventiva intrapresa dagli amici Rotariani e dalla dirigenza Asl – ha detto il presidente della CRI di Sanremo Ettore Guazzonihanno subito trovato il favore della Croce Rossa Comitato di Sanremo per molteplici ragioni. La prima, senza dubbio, è dettata dal fatto che la salute costituisce un obiettivo strategico di Croce Rossa, nonché per la circostanza che ogni qual volta il Rotary mette in campo le proprie professionalità, la Croce Rossa ha il dovere, morale e fattivo, di assecondarle. Spesso sfugge che la prevenzione costituisce un fattore fondamentale e se la Croce Rossa di Sanremo può essere di ausilio, anche se solo marginalmente, le nostre porte saranno sempre aperte perché il benessere della comunità costituisce un valore primario”.

“Lo screening contro il tumore al colon è l’ennesima dimostrazione che è possibile fare sinergia tra diverse realtà del territorio. A tal proposito – sottolinea il Direttore Generale di Asl1 Silvio Falcova il mio plauso ai Club Rotary, Croce Rossa Italiana e Confesercenti, oltre che al nostro personale sanitario di Asl1, per questa iniziativa di sensibilizzazione e di sostegno reciproco”.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!