Diano Marina: Aurelia Bis, villette a rischio demolizione in via Olanda. Residenti pronti a formare un Comitato. “Chiediamo una variante, perché il Comune ha sempre taciuto?”/Il caso

Cronaca Cronaca Golfo Dianese

Il progetto dell’Aurelia Bis, così come approvato, senza varianti, è destinato a far discutere. Dopo le proteste del Comitato di Oliveto, a Imperia, arrivano quelle dei residenti di via Olanda, a Diano Marina.

Diano Marina: Aurelia Bis, nuove villette a rischio demolizione

La situazione nel dianese sembra essere ancora più complessa perché le contestazioni riguardano l’esproprio di alcune villette di recente costruzione.

“Vogliamo chiarire, innanzitutto, che non siamo contrari al progetto dell’Aurelia Bis, un’opera certamente utile e necessaria per il territorio – spiega a ImperiaPost Margherita Rusponi Pissarello, al lavoro per la formazione di un Comitato – Chiediamo però che il Comune studi una variante al tracciato approvato per evitare che alcune villette vengano espropriate e altre si trovino con un’enorme infrastruttura davanti alla porta di casa.

Il problema è che ci sono villette, 4-5 in totale, costruite tutte negli ultimi dieci anni, e altre appena ristrutturate. Il Comune di Diano Marina, in questi anni, ha rilasciato autorizzazioni e continua tutt’ora a farlo, incassando gli oneri di urbanizzazione, tacendo sul fatto che l’area sarà interessata dal passaggio dell’Aurelia Bis. Lo riteniamo inaccettabile. Ci sono famiglie che hanno investito i propri risparmi e ora rischiano di perdere le proprie case

Non solo, in via Olanda è previsto anche, secondo quanto riportato nel progetto, l’allestimento di una vera e propria area di cantiere, con il deposito dei materiali di risulta. Che futuro attende i residenti di questa zona? Chiediamo al Comune un intervento urgente e lanciamo un appello ai candidati Sindaco.  Abbiamo già delle bozze di progetto per una viabilità alternativa. Chiediamo di essere ascoltati”.