Imperia: inclusione, al via la realizzazione de “Il parchetto della Giraffa”. “Un sogno che si avvera, finalmente le persone con disabilità non rimarranno dietro un muretto a guardare” / Foto e video

Attualità Imperia

I lavori sono iniziati nella giornata di ieri e prossimamente saranno installati i giochi inclusivi. 

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!

“Come mamma di un ragazzo disabile grave ho vissuto per anni l’emarginazione. Questo parchetto, invece, sarà sul luogo dove poter stare finalmente tutti insieme“.

Con queste parole Michela Aloigi, presidente dell’associazione “La Giraffa a Rotelle”, racconta le finalità del “Parchetto della Giraffa”, l’area giochi inclusiva che è in corso di realizzazione presso il Parco Urbano San Leonardo di Imperia.

I lavori sono iniziati nella giornata di ieri e prossimamente saranno installati i giochi inclusivi. L’area sarà pronta, indicativamente, verso fine ottobre.

Imperia: inclusione, “Il parchetto della giraffa” prende forma. Parla la presidente dell’associazione Michela Aloigi

Si può dire che questo parchetto è la realizzazione di un sogno?

“Sì. C’è tantissima felicità. Questi sono i lavori, in mezzo verrà un piccolo piazzale, una specie di agorà, dove tutte le persone si potranno incontrare. L’idea è quella di raccontarci favole, stare insieme per fare una merenda o un compleanno.

Ci sarà anche una giostrina adatta a tutti. Verranno messi due pannelli sensoriali, un percorso sensoriale a terra. Ci sarà un tavolo sensoriale, dove chiunque può provare l’emozione di giocare con le mani, sentire l’acqua, la sabbia.

Rimarrà altro spazio, quando avremmo altri fondi metteremo qualcosa in più. Siamo veramente soddisfatti. Stiamo realizzando quello che volevamo fare da anni, un posto dove vivere il quotidiano, dove uscire il pomeriggio, un posto dove poter stare con gli altri.

Un posto di tutti, di tutti i cittadini e turisti. Chi viene sarà accolto con un affetto da tutti”.

Spesso il rischio è quello di emarginare le persone con disabilità?

“Sì. Questo invece è un luogo per tutti, dove poter socializzare. Io come mamma di un ragazzo disabile grave ho vissuto per anni l’emarginazione. Il dover stare dall’altra parte di quel muretto, di quella maledetta siepe e vedere gli altri giocare. Ora basta, tra qualche giorno staremo tutti insieme“.

Come mai vi chiamate la Giraffa a Rotelle?

“La giraffa è un animale buffo, simpatico. Con degli occhioni strani e tanta dolcezza, come mio figlio Matteo.

La giraffa ha un collo lunghissimo, anche se ci sono le nuvole riesce a vedere sempre il sole. Andare oltre.

Il parchetto sarà pronto verso la fine del mese“.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!