Imperia: Rivieracqua, raffica di solleciti per bollette già pagate. L’amarezza di una 75enne. “Impossibile contattare l’azienda, non so come comportarmi” / Il caso

Attualità Imperia

La donna, nel giro di pochi giorni, si è vista recapitare a casa 10 solleciti per il pagamento delle utenze di Rivieracqua già saldate a luglio 2021.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!

“Mi sono arrivati 10 solleciti di pagamento di bollette che ho già pagato e non riesco a contattare l’azienda”. Questa la segnalazione di una 75enne imperiese che si è rivolta alla Redazione di ImperiaPost per rendere nota la vicenda che la vede, suo malgrado, protagonista.

La donna, nel giro di pochi giorni, si è vista recapitare a casa 10 solleciti per il pagamento delle utenze di Rivieracqua, relative a diversi appartamenti di proprietà, nonostante siano state già saldate.

Un problema che pare interessare molti utenti, dato che, nell’ultimo periodo, sono giunte al nostro giornale altre segnalazioni simili.

Imperia: raffica di solleciti Rivieracqua per bollette già pagate, l’amarezza di una 75enne

“Con la mia famiglia abbiamo alcuni appartamenti che affittiamo – spiega la 75enne a ImperiaPost – per cui abbiamo diversi contratti con Rivieracqua, di cui ho sempre pagato regolarmente le bollette.

La sorpresa è arrivata la scorsa settimana, quando sono arrivati 3 solleciti di pagamento per utenze in scadenza al 30 luglio 2021, che però ho pagato quest’estate con bonifico bancario, di cui conservo le ricevute.

Ho chiesto subito conferma alla banca. Dopodiché ho scannerizzato tutta la documentazione e l’ho inviata a Rivieracqua, ma non ho ricevuto risposta. Dopo alcuni giorni, sono arrivati altri 7 solleciti.

Ho chiamato e richiamato il servizio clienti per chiarire la situazione, ma non è stato possibile parlare con nessuno. Cosa dovrei fare? Ho una certa età e per me è impegnativo stare dietro a tutte queste incombenze, per di più per qualcosa che ho regolarmente pagato.

Immagino di non essere l’unica ad avere questo problema e magari non tutti sono in grado di affrontare la situazione o non hanno il tempo per farlo. Perciò vorrei rendere nota la problematica affinchè la direzione di Rivieracqua provveda a risolvere la questione. Nel caso in cui non avessi altra scelta, non mi rimarrà che rivolgermi a un legale”.

Anche ImperiaPost ha tentato di mettersi in contatto con Rivieracqua recandosi presso la sede di via San Pio da Pietralcina. Gli uffici, però, risultano chiusi per gli interi giorni di martedì 19 ottobre, giovedì 21 ottobre, martedì 26 ottobre e giovedì 28 ottobre. Telefonando al numero 0183713407, necessario per prendere appuntamento (come indicato sul sito), non è stata ottenuta risposta.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!