Covid: 15 casi nell’imperiese. In Liguria 106 contagi ma nessun morto. “Circolazione del virus in aumento, ora più che mai è importante vaccinarsi”/Il bollettino

Attualità Coronavirus Imperia

Si specifica inoltre che l’incremento odierno del numero delle positività è in parte riconducibile a segnalazioni riferite ai giorni precedenti

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!

Sono 106 i nuovi positivi al Covid-19 oggi in Liguria, a fronte di 2.682 tamponi molecolari effettuati nelle ultime 24 ore, ai quali si aggiungono altri 13.252 tamponi antigenici rapidi. Di questi, 15 casi sono stati registrati nel distretto sanitario Asl1 della provincia di Imperia.

Zero, fortunatamente, i morti registrati nelle ultime 24 ore.

Si segnalano problemi tecnici di natura informatica che non hanno consentito la completa trasmissione dei dati delle ASL ad Alisa. Si specifica inoltre che l’incremento odierno del numero delle positività è in parte riconducibile a segnalazioni riferite ai giorni precedenti (una ventina di casi).

Covid, Liguria: il bollettino di mercoledì 28 ottobre

  • IMPERIA (Asl 1): 15
  • SAVONA (Asl 2): 13
  • GENOVA: 76, di cui:
    Asl 3: 48
    Asl 4: 28
  • LA SPEZIA (Asl 5): 0
  • Non riconducibili alla residenza in Liguria: 2

“Oggi in Liguria il numero dei positivi ha superato le 100 unità – Afferma il presidente di Regione Liguria e assessore alla Sanità Giovanni Toti Anche se nel dato rientrano alcuni casi non registrati nei giorni scorsi è chiaro che la circolazione del virus sia lievemente in aumento, nonostante la nostra regione sia stabilmente in zona bianca e il numero degli ospedalizzati sia tornato a diminuire proprio grazie alla nostra campagna vaccinale che ci tutela dai casi più gravi; basta pensare che lo scorso fine ottobre i ricoveri erano 20 volte superiori.

Proprio per questo rinnovo l’appello a chi non si è ancora messo in sicurezza a ricorrere al vaccino, per tutelare la propria salute e quella degli altri.

Invito anche tutti gli over 60 a non aspettare la scadenza del Green Pass per effettuare la terza dose. Se sono passati 6 mesi dalla somministrazione della seconda dose non sussistono contrindicazioni e in questo modo le persone più esposte al virus potranno mettersi in sicurezza in un momento cruciale della pandemia”.

“L’incidenza media in Liguria è di 34 casi ogni 100.000 abitanti (20 a Savona, 24 a la Spezia, 58 a Imperia, 29 a Genova) quindi siamo ben al di sotto della soglia critica ma in questo momento è importante accelerare sulle prime dosi visto che l’aumento dei nuovi positivi si spiega con piccoli cluster dovuti anche a contesti di aggregazione.

In Liguria, sulla popolazione over 12, sono 84,7% i vaccinati con la prima dose mentre sono il 77% quelli che hanno completato il ciclo. L’augurio è quello di arrivare prima possibile al 90% delle persone coperte almeno con una somministrazione”.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!