Imperia: pallanuoto, grande festa alla Cascione. In 600 sugli spalti per Italia-Croazia/Foto e Video

Pallanuoto Sport

Giornata da ricordare quella di ieri, 2 novembre, alla piscina Felice Cascione per l’incontro amichevole di pallanuoto maschile tra Italia e Croazia. Un match di grande rilievo, l’occasione per inaugurare l’impianto appena ristrutturato. Circa 600 i tifosi sugli spalti, un tuffo nel passato, quando la pallanuoto imperiese spadroneggiava in Italia e in Europa.

Al termine di un incontro molto combattuto, la Croazia si è imposta 12-11 sul Settebello allenato da Sandro Campagna. Per gli azzurri grande prova di Di Fulvio, autore di 6 reti. 

ITALIA-CROAZIA 11-12
ITALIA: Del Lungo (capitano), Di Fulvio, Alesiani, Di Somma, Fondelli, Velotto, Renzuto, Echenique, Presciutti, Bruni, Marziali, Dolce, Damonte, De Michelis, Coach Alessandro Campagna
CROAZIA: Popadic, Rino Buric, Zvnimir Buric, Kragic, Bukic, Vukicevic, Lazic, Zuvela, Biljaca, Benic, Basic, Jurlina, Duzevic, Tucak. Coach Ivica Tucak
ARBITRI: Fabio Brasiliano e Marco Matijevic

Claudio Scajola (Sindaco Imperia)

“Una vetrina per Imperia, un grande ringraziamento al presidente della Fina per averci portato il Settebello con una squadra importantissima come la Croazia. Italia e Croazia sono due delle squadre più importanti, storicamente, della pallanuoto. E poiché a maggio ci sono i Mondiali di pallanuoto, mi piaceva molto l’idea che si potesse aprire la piscina rinnovata con un incontro di pallanuoto di grande livello. Si può radunare il 60% dei posti disponibili, ci sono 600 persone perché l’impianto ne tiene mille. Una buona opportunità per riavvicinarci alla vita normale. Attraverso lo sport, una bella cosa”.

Francesca Leone (presidente Rari Nantes Imperia)

“Sono emozionatissima. E’ veramente una gioia, un onore, avere queste due nazionali, l’Italia e la Croazia dopo tre anni. Tre anni che in realtà sono stati molti di più per il lavoro della società, per la pandemia. L’anno scorso abbiamo tenuto aperta la piscina solo per l’agonismo, è stato uno sforzo incredibile. Per noi è un’emozione, una gioia infinita, poter inaugurare questa nuova fase di riapertura totale dell’impianto. Poter riaprire ai ragazzi, questo è sicuramente un grande biglietto da visita per la città, per la Liguria, per lo sport in generale, ma soprattutto per nuoto e pallanuoto. Noi siamo veramente fieri e onorati di essere riusciti a organizzare un evento del genere con la collaborazione della città, della Regione, della Fina. Siamo davvero molto felici”.