Imperia: “super green pass”, raffica di controlli delle forze dell’ordine in locali e mezzi pubblici/Le immagini

Attualità Coronavirus Imperia

Raffica di controlli questa mattina, lunedì 6 dicembre, a Imperia, per verificare il corretto utilizzo del Green Pass. A eseguire l’ispezione una delegazione interforze composta da Polizia Locale, Polizia di Stato, Carabinieri e Guardia di Finanza.

Imperia: super green pass, raffica di controlli delle forze dell’ordine

Questa mattina, attorno all’ora di pranzo, una massiccia delegazione di forze dell’ordine ha effettuato dei controlli a campione in alcuni bar, ristoranti e anche sugli autobus, per verificare che venisse correttamente usato il Green Pass.

La certificazione verde, lo ricordiamo, da questa mattina ha subito alcune modifiche per via dell’introduzione del “super green pass”, per le persone vaccinate e guarite, e del “green pass base”, per chi effettua il tampone (antigenico validità 48 ore, molecolare 72 ore).

A seconda del tipo di certificazione in proprio possesso, sono diverse le attività a cui è consentito o meno l’accesso.

Super green pass: ecco il vademecum delle attività consentite

Grande cambiamento nell’ambito del trasporto pubblico locale e regionale. Da oggi, i maggiori di 12 anni, per salire sui mezzi di trasporto pubblico, anche in zona bianca, devono essere in possesso di green pass base o il green pass rafforzato. Non è più possibile, quindi, anche per gli studenti (over 12) utilizzare i mezzi pubblici senza certificazione.

Novità anche per gli studenti universitari, i quali, per accedere alle aule, devono essere in possesso del green pass (base o rafforzato).

Per quanto riguarda le attività non consentite a chi non è in possesso del “green pass rafforzato”, quindi da vaccino, ecco l’elenco: consumazione al tavolo all’interno delle attività di ristorazione, accesso a teatri, cinema, concerti e stadi, accesso a discoteche e sale da ballo, partecipazione a feste non conseguenti a cerimonie. Ulteriori limitazioni per i non vaccinati scattano in caso di passaggio a zona gialla e arancione.

Per quanto riguarda le aree di colore la Liguria rimane in zona bianca, come Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Emilia Romagna, Lazio, Lombardia, Marche, Molise, Piemonte, Provincia Autonoma di Trento, Puglia, Sardegna, Sicilia, Toscana, Umbria, Valle d’Aosta, Veneto.

Solo Friuli Venezia Giulia e la Provincia Autonoma di Bolzano in zona gialla.

Per scaricare l’elenco completo delle attività consentite con green pass base / green pass rafforzato: