Imperia: il 16 dicembre sciopero di Cgil e Uil, si fermano le corriere della Riviera Trasporti. Lo stop “per contrastare la precarietà e garantire l’occupazione”

Provincia

Cgil e Uil hanno proclamato a livello nazionale uno sciopero generale del settore Trasporti per il 16 dicembre.

Le motivazioni dello sciopero sono:

– Per contrastare la precarietà e garantire occupazione stabile a partire da giovani e donne;
– Per un intervento fiscale equo per i redditi bassi e medio bassi e per maggiore ridistribuzione e progressività;
– Per una seria lotta all’evasione fiscale;
– Per una riforma delle pensioni che consenta flessibilità in uscita, facilitando chi fa lavori gravosi e i lavoratori precoci, prevedendo la pensione di garanzia per i giovani e la valorizzazione del lavoro di cura;
– Per la scuola e un sistema di istruzione di qualità, a partire dalla stabilità del lavoro;
– Per nuove politiche industriali per affrontare la transizione ecologica e digitale;
– Per dare soluzioni alle crisi industriali, contrastando le delocalizzazioni e con un ruolo forte e protagonista dello Stato;
– Per aumentare le risorse per la Sanità e per stabilizzare il personale;
– Per approvare la legge sulla non autosufficienza ed aumentarne le risorse;
– Per ridurre le disuguaglianze a partire dal mezzogiorno, perché coesione sociale significa non lasciare indietro nessuno;

Lo sciopero, per quanto riguarda la Riviera Trasporti, si svolgerà con le seguenti modalità:

Personale viaggiante:
• dalle ore 8.30 alle 17.30
• dalle 20.30 a fine servizio

Impianti Fissi
• tutto del turno di lavoro ( PRESIDI ASSICURATI)

Saranno interessate tutte le linee gestite dalla Riviera Trasporti S.p.A.