Covid, Diano Marina: scuole aperte nel dianese, rabbia Diano Domani. “Sindaco rivaluti la scelta, rischioso continuare a tenerle aperte”

Coronavirus Golfo Dianese Politica Politica

Francesco Parrella, ex candidato sindaco e capogruppo di Diano Domani, unitamente al consigliere Micaela Cavalleri, intervengono con una nota stampa in merito alla decisione del sindaco di Diano Marina Cristiano Za Garibaldi, di tenere aperte le scuole, nonostante il continuo aumento di casi da Coronavirus.

Covid, Diano Marina: scuole aperte nel dianese, rabbia Diano Domani

“Non intendiamo giudicare il fatto che, all’occorrenza, il nostro Sindaco si trinceri dietro la volontà condivisa con gli altri comuni del Golfo solo quando adotta iniziative a dir poco singolari, salvo poi esimersi da fare “unione” quando invece servirebbe davvero, ma intendiamo manifestare la nostra preoccupazione ed il nostro disappunto sul fatto che Za Garibaldi abbia evitato di firmare un’ordinanza di chiusura immediata delle scuole dianesi per cercare, a pochi giorni da Natale, di arginare la diffusione del virus che, purtroppo, nelle nostre zone ha ripreso a circolare in maniera preoccupante.

La Liguria da oggi è in zona gialla, i dati dell’imperiese sono allarmanti, molti Sindaci della provincia hanno annunciato la chiusura delle scuole per non compromettere ulteriormente le imminenti festività natalizie, quando le famiglie si ritroveranno ed i bambini saranno a contatto anche con i nonni e con i parenti più anziani e sul fronte dianese, invece, si adottano provvedimenti solo di rinvio di un evento a Palazzo del parco?

Ma dove sta la coerenza? E’ soltanto rischioso continuare a tenere le scuole aperte, dove peraltro si registrano già purtroppo diversi casi di quarantena obbligata in seguito alla diffusione del virus.

Raccogliendo l’appello di tanti genitori chiediamo all’Amministrazione di Diano Marina ed all’Assessore alle politiche scolastiche Sabrina Messico di convincere il proprio Sindaco a rivalutare la scelta, nell’interesse degli studenti e delle famiglie”.