Imperia: rapina con coltello alla gola sulla pista ciclabile, chiesti 6 anni di carcere

Giudiziaria Imperia

Sei anni di carcere. Questa la richiesta di condanna formulata dal Pubblico Ministero nell’ambito del processo che vede sul banco degli imputati, in Tribunale, a Imperia, tre cittadini di nazionalità marocchina accusati di  rapina.

Imperia: rapina con coltello, in tre a processo

Teatro dei fatti la pista ciclabile di Sanremo, vittima un 45enne. Secondo l’accusa, i tre marocchini avrebbero avvicinato il 45enne che passeggiava sulla pista ciclabile, minacciandolo con un coltello alla gola e sottraendogli il marsupio con all’interno denaro contante, il cellulare Iphone e il bancomat.

Successivamente avrebbero condotto la vittima in una vicina spiaggia minacciando di sgozzarla per ottenere i codici di accesso del cellulare e del bancomat, per poi darsi alla fuga.

Al termine della fase dibattimentale il Pubblico Ministero ha chiesto 6 anni di carcere per i tre imputati. I legali della difesa, gli avvocati Davide La Monica, Luca Ritzu e Mario Ventimiglia, hanno chiesto l’assoluzione in quanto la vittima non sarebbe riuscita a identificare correttamente i tre rapinatori. 

L’udienza, davanti al collegio composto dai giudici Laura Russo, presidente, Francesca Minieri e Antonio Romano, è stata rinviata al prossimo 18 gennaio per le repliche.