A Caprauna un maxi mosaico per raccontare l’entroterra. “Volontari al lavoro da mesi, sarà pronto in estate” / Le immagini

Cultura e manifestazioni Entroterra

Una storia di arte, passione per il proprio territorio e, sicuramente, amicizia. È quella che unisce Sergio Giusto, pittore, Lorenzo Rossi, artista e professore al Liceo artistico di Imperia, Mario Calcagno (per tutti Pinolo Tallone) artigiano, Alessandro Spampinato, geometra e artigiano, e Beppe Ruaro, Sindaco di Caprauna, piccolo comune in provincia di Cuneo, ai margini dell’entroterra di Albegna.

I cinque amici da mesi lavorano fianco a fianco per realizzare un maxi mosaico sul muraglione di contenimento, costruito dopo una grossa frana dal Comune di Caprauna grazie ai fondi ricevuti Cassa di risparmio di Cuneo.

Una straordinaria iniziativa che racconta con le immagini la Val Pennavaire e che sta già suscitando tanta curiosità. Dovrebbe essere completata nell’estate 2022.

A Caprauna un mosaico racconta la Val Pennavaire

“Abbiamo cominciato ai primi di luglio – racconta Mario Calcagno a ImperiaPost – le prime sere abbiamo proiettato le sagome sul muro per avere ben chiaro il lavoro. Abbiamo preso le piastrelle di 30 colori diversi e abbiamo ideato le immagini per raccontare la vita di paese, i mestieri, gli animali, la vegetazione.

Abbiamo lavorato per 2 mesi e ne abbiamo coperto circa il 30%. Adesso che è inverno stiamo lavorando in laboratorio per realizzare le parti che verranno attaccate. 

L’obiettivo è inaugurarlo a metà estate 2022. Questo progetto è stato accolto con grande entusiasmo dal paese e dagli abitanti. Inoltre, da fuori sono già venuti in molti a vederlo, sebbene non fosse ancora completato. Sta suscitando molta curiosità. È un vero piacere collaborare a questa iniziativa per dare un contributo al nostro territorio”.