Covid: “Liguria in zona arancione? Non credo”. Parla presidente Toti. “Terapie intensive ferme a 40 e i ricoveri scendono”

Coronavirus

Il presidente della Liguria Giovanni Toti esclude con una certa sicurezza il passaggio della regione in zona arancione, nell’ambito delle fasce di colore per il contenimento del contagio da Covid 19.

Nonostante l’incremento dei casi a cui abbiamo assistito recentemente, fortunatamente, le terapie intensive e i ricoveri sembrano essersi stabilizzati e, in alcuni casi, hanno iniziato una leggera discesa, restando al di sotto della soglia limite stabilita dal Ministero della Salute.

L’ufficialità è attesa per la giornata di domani, venerdì 14 gennaio 2022.

Covid: “Liguria in zona arancione? Non credo”. Parla presidente Toti

“Non credo che ci sarà il passaggio della Liguria in zona arancione, tutti ci hanno dato in zona arancione da molto tempo, alla fine i dati sono ancora una volta stabili, le terapie intensive sono ferme a 40 e il numero degli ospedalizzati scende nonostante la potente circolazione del virus.

Credo che ciò consolidi l’opinione che tutti ci siamo fatti sul fatto che la variante Omicron sia un covid molto diverso da quello conosciuto finora, certamente molto aggressiva, con una estensione del contagio molto alta, ma con una proiezione ospedaliera molto diversa da quella che conoscevamo”.