Premio Internazionale “Ossi di Seppia”: la poetessa imperiese Giulia Quaranta Provenzano vince come Miglior Autrice della provincia

Cultura e manifestazioni

Imperiese, classe 1989, Giulia Quaranta Provenzano ha vinto il premio come Miglior Autrice della provincia di Imperia, sezione insieme di poesie al Premio Internazionale “Ossi di Seppia” . La premiazione è prevista per il giorno 12 febbraio 2022, alle ore 17:30, presso la storica Villa Boselli di Arma di Taggia.

A seguire una delle poesie della trentaduenne che più hanno impressionato la Giuria: “L’animo mio

“L’animo mio hai sconvolto tutto/ laddove negli istinti zittiti,// almeno un poco,//ninnavo il sapermi/ altra dal vero e sedata così/ era la rabbia feroce/ mentre invece ora no, furibonda/ ed inquieta scongiuro la morte/ ché scossa tellurica meno male m’avrebbe/ procurato di te// Incendiato è ogni senso, stille di pianto prima taciuto/ s’infiammano, disperazione e desio che odia se stesso// Oh, folle è adesso il desio! Divampa/ e distrugge ogni ragione, le membra scuote e,/ nel tremore di giovane donna che l’età maledice,/ Sì, eppur sempre Vorrei solo Te”.

Molto appezzata anche la lirica della giovane ligure intitolata “Oltre la carne, ceruleo“:

“La bocca a cuore/ laddove lo sguardo mio urla nel/ silenzio/ di occhi profondi d’un tempo italo/ Amleto// Questa beltà smeraldo non conosce/ ancora, giammai, posa/ È fuoco che arde e consuma/ persino cenere./ Fauno appari,// O tigre sia, sei tu Amore,/ ad arrossare gote fanciulle che il/ purpureo conobbero già/ nel fremito dinanzi alle dorate/ pagliuzze/ cangianti.// Non mi serve alcunché, e più non/ voglio definire il sentire/ ché sei risorgiva fonte d’ogni mia/ arsura/ E desio d’inesausta onda contro gli/ scogli del tempo/ che non mi basta mai, assieme/ a te. Rompo ogni clessidra, per/ cristallizzare perpetui secondi// Di T’amo, non T’amo./ T’amo, non T’amo che è solo/ altalena dei folli,/ io invece conosco un unico ago,/ l’emozione/ sia persino estrema ed ultima/ agonia./ Vale la pena pel, per te”.