Imperia: al Polo tecnologico riparte il progetto AIFO per la raccolta differenziata dell’alluminio/Foto

Attualità Imperia

Il Gruppo di Imperia dell’Associazione Italiana Amici di Raoul Follereau  e l’Associazione Garabombo l’Invisibile, che gestisce le due Botteghe del Commercio Equo e Solidale ad Imperia, hanno annunciato la ripresa del progetto ambientale della raccolta differenziata dell’alluminio, dopo l’interruzione forzata per la mancanza di uno spazio per lo stoccaggio dei sacchi ritirati presso le sedi del Polo Tecnologico Imperiese.

Il Comune ha concesso un locale per lo stoccaggio dei sacchi

Susanna Bernoldi e Michele Rovere, referenti  delle due Associazioni, ringraziano  il sindaco di Imperia, Claudio Scajola, il Dirigente settore Lavori Pubblici Ing. Marco Marvaldi  e il Geom. Marino Masi per  aver  individuato e concesso un locale idoneo nel quale sarà possibile riprendere a stoccare i molti sacchi ritirati presso l’ITIS, l’Istituto Nautico e l’IPC di Imperia.

Il progetto nazionale, ideato e patrocinato dal CiAl, Consorzio Imballaggi Alluminio, avrà immediato inizio dalla prossima settimana con gli incontri di sensibilizzazione  nelle classi, con un ppt e video, per far comprendere non solo il grande valore di questo prezioso metallo, ma soprattutto l’importanza del gesto cosciente e responsabile che  ognuno di noi può compiere quotidianamente nello scegliere di partecipare alla raccolta differenziata.

Il  19 gennaio, il Geom. Masi ha provveduto alla consegna delle chiavi alla responsabile di AIFO Imperia. E’ stato un momento molto significativo, accolto con grande gioia da tutte e tutti i volontari, nonché dalla Dirigenza del Polo Tecnologico Imperiese dove tali incontri sono ormai una tradizione che dà ottimi frutti grazie anche alla collaborazione dei docenti e del personale ATA.