“Furbetti del Cartellino”: Corte d’Appello conferma assoluzioni dipendenti Comune Sanremo

Cronaca

La Corte d’Appello di Genova ha confermato l’assoluzione per gli otto dipendenti del Comune di Sanremo nell’ambito del processo per i cosiddetti “furbetti del cartellino”.

Genova: furbetti del cartellino, Appello conferma assoluzioni

Gli otto dipendenti sono Luigi Angeloni, Maurizio Di Fazio, Rosella Fazio, Patrizia Lanzoni, Sergio Morabito, Alberto Muraglia, Roberta Peluffo e Paolo Righetto. Tra loro figura Alberto Moraglia, finito su tutte le prime pagine dei giornali come “il vigile in mutande“.

La Seconda Sezione della Corte d’Appello di Genova ha confermato la sentenza di assoluzione pronunciata dal giudice del Tribunale di Imperia (in sede di rito abbreviato) Paolo Luppi che, nelle motivazioni, aveva spiegato: “Si è cercato di orientare il giudicante a ritenere provati fatti storici (non percepiti direttamente dagli investigatori) in base a prove logiche, che, tuttavia, si sono rivelate, ad avviso di questo giudice, inidonee alla dimostrazione degli addebiti”.

Sempre in primo grado, con la formula, però, del rito ordinario, erano stati condannati invece altri 15 dipendenti del Comune di Sanremo. Per quella sentenza sono ancora attese le motivazioni.