Imperia, Polizia: Daniele Barberi è il nuovo Dirigente del Commissariato di Ventimiglia. “Grande sforzo contro immigrazione clandestina e microcriminalità”/Foto e Video

Attualità Imperia

Si è svolta questa mattina, presso la sala riunioni della Questura di Imperia, la conferenza stampa di presentazione del nuovo Dirigente del Commissariato di Ventimiglia, il Vice Questore della Polizia di Stato Dott. Daniele Barberi.

Imperia: presentato il nuovo Dirigente del Commissariato di Ventimiglia

Barberi, 49 anni, subentra dopo un mese dal trasferimento del primo dirigente Saverio Aricò, che ha lasciato la città di confine per trasferirsi a Torino a seguito di una promozione. Il nuovo dirigente proviene dalla Questura di Milano, dove ha diretto il commissariato di Sesto San Giovanni.

Presente in sala conferenza il Questore di Imperia, Giuseppe Felice Peritore, che ha dichiarato: “Oggi abbiamo comunicato la nuova assegnazione del Dirigente del Commissario di Ventimiglia, il vice questore dott. Barberi.

Si insedia a Ventimiglia da un mese dal trasferimento del dirigente Aricò, che è stato trasferito in altra sede, a seguito della promozione a primo dirigente.

Il dr. Barberi è un funzionario di provata esperienza e di grande capacità professionale. Proviene dalla Questura di Milano, dove ha diretto il commissariato di Sesto San Giovanni.

Siamo sicuri che farà bene, tra le prime indicazioni che gli ho dato sono quelle di fare squadra tra tutte le forze di Polizia presenti sul territorio.

Polizia di Frontiera, Polizia Stradale, Polizia Ferroviaria, ma anche con l’arma dei Carabinieri e la Polizia Municipale, in modo da alzare la percezione di sicurezza da parte dei cittadini”.

Com’è la situazione sul territorio di Ventimiglia?

“Su Ventimiglia c’è un grandissimo sforzo di tutto il dipartimento di pubblica sicurezza, con l’assegnazione di almeno 50 unità ogni giorno.

Gli interventi sono quotidiani, sia di identificazione di immigrati clandestini, ma anche di segnalazione all’autorità giudiziaria di fatti illeciti e reati.

Siamo intervenuti in occasione di alcune risse, tra immigrati, segnalando gli autori all’autorità giudiziaria e denunciando i reati consumati.

La Polizia di Frontiera fa un grandissimo lavoro su Ventimiglia, costituendo un controllo molto ferreo nelle zone di confine. Ieri è stato arrestato un passeur egiziano che trasportava immigrati siriani oltre il confine.

Un altro grande risultato è stato l’arresto di un latitante, ricercato per la cessione di sostanze stupefacenti.

Lo sforzo è quotidiano e costante. La presenza è veramente garantita nelle 24 ore giornaliere, il nostro impegno nel contrastare l’immigrazione clandestina e i reati è veramente altissimo.

Con la nuova direzione del Vicequestore Barberi, continuerà in tal senso”.

Le dichiarazioni del nuovo dirigente del commissariato di Ventimiglia, Daniele Barberi

“Un grande sforzo verrà attuato per il contrasto dell’immigrazione clandestina e anche per la micro criminalità. Questi sono i principali argomenti di cui noi ci occuperemo da qui in avanti, in continuità da chi mi ha preceduto.

C’è anche altro, tutto il sistema di interventi per la sicurezza della cittadinanza. L’impegno sarà sempre costante, rivolto al massimo per assicurare la sicurezza dei cittadini.

Ho appena iniziato, avrò sicuramente il tempo per prendere maggiormente coscienza dell’ambiente in cui dovrò lavorare.

Come diceva il Questore, sicuramente il fare squadra sarà una tecnica vincente per la sicurezza della cittadinanza”.

Ecco il Curriculum del nuovo Dirigente del Commissariato di Ventimiglia

Nella prima parte della carriera si dedicato particolarmente alle questioni che riguardavano la sicurezza stradale e sulla conseguente attività di prevenzione degli incidenti stradali, principalmente correlati con l’abuso di sostanze alcoliche e stupefacenti, compiendo altresì, alcuni studi sulla correlazione tra guida e sonnolenza.

Nell’ottica di rivolgere tale impegno principalmente al mondo giovanile, coinvolgendo vari istituti scolastici, istituzioni locali, soggetti privati e Croce Rossa Italiana, ha ideato e creato una serie di progetti, quali “Il Salvapatente” e “No alcool on the road”, che hanno contribuito ad un calo sensibile degli incidenti stradali nel corso di un triennio;

Ha svolto attività di formazione ai docenti delle scuole secondarie di primo e di secondo grado per la realizzazione di programmi di educazione stradale riservate agli alunni;

Negli anni 2002 e 2003 è stato Comandante della scorta della Polizia Stradale al Giro d’Italia under 23 di ciclismo; nel 2004 Comandante della Scorta della Polizia Stradale per il Giro d’Italia Professionisti;

Successivamente all’arrivo presso la Questura di Milano, l’impegno in favore della sicurezza nel mondo giovanile si è concentrata nella prevenzione del “Bullismo” e “Cyberbullismo”, con numerosi incontri presso gli istituti scolastici della provincia;

Ha tenuto anche conferenze presso i centri anziani sestesi e milanesi, per la prevenzione delle truffe.