Imperia: pesante affondo della Corte dei Conti sulla Riviera Trasporti: “Opacità e inaffidabilità dei bilanci 2019 e 2020/Il caso

Imperia

“Gravi opacità e inaffidabilità di risultanze nei bilanci 2019 e 2020 della Riviera Trasporti, di cui la Provincia è azionista di maggioranza. E’ un rilievo pesante quello che la Corte dei Conti ha inviato al neopresidente dell’Amministrazione provinciale Claudio Scajola ed è stato lo stesso Scajola a renderlo noto ai sindaci riuniti questa sera in Assemblea.

Contestata anche la proroga del servizio di Trasporto pubblico

Scajola ha sottolineato come la situazione economica di Rt sia al vaglio dei consulenti nominati dallo stesso presidente,  Cuocolo e Montaldo e come sia necessario fornire una risposta da parte di RT alla Corte dei Conti entro la fine di febbraio. Un situazione pesante per la società, che fra un mese vedrà scadere la sua concessione per il Trasporto pubblico locale e che si trova a dover presentare al Tribunale un piano di concordato preventivo per evitare la messa in liquidazione. Per Rt la relazione dei giudici contabili è una nuova tegola: alla Provincia viene contestata la proroga del contratto di servizio.

Spiega il presidente Claudio Scajola: “Sono pesanti le contestazioni inviate dalla Corte dei Conti della Liguria. Stiamo cercando di rispondere alle diverse inadempienze che sono state segnalate in maniera molto forte  dalla Corte dei Conti. Oggi abbiamo fatto un ulteriore incontro con Riviera Trasporti e abbiamo nominato due consulenti importanti, sul piano legale e sul piano amministrativo, per valutare cosa si può fare di fronte a una società che ha delle difficoltà enormi. Dobbiamo garantire il servizio pubblico ai nostri concittadini, ma dobbiamo, nel contempo, trovare una soluzione che rispetti le norme di legge“.