Imperia: apre “Mou Pasticceria”, il sogno che si avvera della 26enne Alessia Siracusa. “Porto la pasticceria moderna nella mia città. Tutto è iniziato cucinando con i miei nonni”

Attualità Cultura e manifestazioni Imperia Shopping

A Imperia, in via Maria Pellegrina Amoretti 35, nel cuore di Oneglia, apre “Mou”, la pasticceria e caffetteria della 26enne Alessia Siracusa.

Un vero e proprio sogno che si avvera per la giovane pasticcera imperiese che ha ereditato la passione per la cucina, in particolare dei dolci, dai nonni, mettendo le “mani in pasta” prima ancora di saper scrivere.

Dopo la maturità al Liceo Vieusseux di Imperia, il diploma all‘Alma, la Scuola Internazionale di Cucina Italiana di Gualtiero Marchesi, nel 2016, e una serie di esperienze in importanti laboratori in giro per l’Italia e in Australia, spinta dall’amore per i dolci e per la sua città, Alessia Siracusa ha deciso portare tutte le novità della pasticceria moderna a Imperia.

Grazie a “Mou”, infatti, sarà possibile assaggiare diverse tipologie di monoporzioni, torte e pasticcini realizzati con le più innovative lavorazioni, dalla glassa a specchio alla glassa a velluto, senza dimenticare la tradizione, dai bignè alle meringhe, dal pan di Spagna alle crostate, fino alle brioche artigianali, la biscotteria e la pasticceria secca.

Tutte le prelibatezze potranno essere portate via o gustate direttamente nell’accogliente area caffetteria che rispecchia, nei colori morbidi e nell’arredamento studiato in ogni dettaglio, tutta la passione e la cura della pasticciera nel suo lavoro.

L’apertura è prevista per mercoledì 2 marzo dalle 17 fino alle 19. Per festeggiare l’inizio di questa nuova avventura, a tutti i clienti della prima giornata sarà offerto in omaggio un buono sconto del 10% da utilizzare il giorno stesso o successivamente.

Imperia: apre “Mou Pasticceria”, il sogno che si avvera per la 26enne Alessia Siracusa

Qual è stato il suo percorso?

“Dopo la maturità scientifica al Liceo Vieusseux di Imperia mi sono diplomata all’Alma, la Scuola Internazionale di Cucina Italiana di Gualtiero Marchesi, nel 2016. Durante la scuola ho svolto la mia formazione in un laboratorio di alta pasticceria di Milano e, dopodichè, ho avuto diverse esperienze tra la zona di Imperia, Milano, Sondrio e anche in Australia.

Il mio sogno è sempre stato quello di aprire una pasticceria a Imperia, per far conoscere a tutti la pasticceria moderna e per fare ciò che amo per la mia città.

L’occasione si è presentata dopo che è scoppiata la pandemia. A causa dell’emergenza sono rimasta senza lavoro e da quel momento ho deciso di impegnare tutta me stessa nella realizzazione del mio progetto. È arrivata l’occasione di prendere questo locale e mi sono detta ‘facciamolo'”.

Come si è mossa?

“Fondamentale è stato il sostegno della mia famiglia. Mia sorella e i miei genitori hanno sempre creduto nelle mie capacità e nel mio progetto e mi hanno aiutato fin dal primo momento per realizzarlo.

Trovato il locale, ci siamo messi al lavoro, dal luglio 2020, per trasformarlo da magazzino a pasticceria professionale con laboratorio e angolo caffetteria. Ci abbiamo impiegato un intero anno per ristrutturarlo. Terminati i lavori, ci siamo occupati di dotare il laboratorio di tutte le attrezzature necessarie e di pensare alla parte burocratica”.

Com’è nato il nome “Mou”?

“L’ho scelto pensando a un nome breve che rappresentasse idealmente il mio stile minimal ed elegante. Il caramello mou è una delle mie preparazioni preferite e sarà il dolce tipico della pasticceria. Inoltre, ‘mou’ in greco significa ‘mia’, quindi sottolinea la mia pasticceria”.

Da dove nasce la sua passione per la pasticceria?

“Sono sempre stata con le mani in pasta fin da piccola, ho imparato a cucinare da i miei nonni e dai miei genitori. Con mia nonna facevamo spesso le bugie e gli amaretti. Già a 2-3 anni mi davano in mano gli impasti, poi crescendo ho iniziato davvero a cucinare. Un’altra ricetta che preparavo con i nonni erano i cannoli siciliani e li faremo anche qua, rivisitando la loro ricetta in chiave moderna.

Proprio per questo mi sono ispirata ai miei nonni per dare i nomi ai miei dolci. Ad esempio la torta ‘Bella mia’, come ci chiamavano a me e a mia sorella, il pasticcino al limone ‘Sol’, perchè ci dicevano sempre di vivere ‘all’insegna del sol: serietà, onestà e lealtà’, la torta ‘Biancarosa’, che deriva dall’unione dei nomi delle mie nonne”.

Insomma, inizia una vera e propria avventura?

“Sì, non vedo l’ora di iniziare. Questo è il mio mondo e voglio far conoscere alle persone il modo in cui vedo la pasticceria e fare ciò che amo ogni giorno. Ovviamente, avere una pasticceria non significa solamente preparare i dolci, ma anche essere imprenditrice, ma sono pronta e per fortuna so che posso contare sulla mia famiglia. Sto realizzando un sogno”.

Ecco tutti i contatti della Pasticceria MOU:

  • Indirizzo: via Maria Pellegrina Amoretti 35, Imperia
  • Numero: 0183 882312
  • Email: info@moupasticceria.com
  • Pagina Facebook: clicca qui
  • Pagina Instagram: clicca qui