Rugby propaganda: grande successo per la giornata rugbistica dell’Imperia. Oltre 70 piccoli atleti in campo

Sport

In pieno ultimo week end di Sei Nazioni, con una somma di belle sensazioni “ovali” dopo che l’apice del movimento ottiene finalmente significativi risultati, Imperia celebra la sua bella giornata rugbistica con un concentramento propaganda. Sono di scena gli under 7, 9 e 11.

Dettagli non secondari fuori dal campo: posti auto strapieni e club house che lavora a pieno ritmo, sfornando prelibatezze per i terzi tempi e le famiglie dei bambini. Sul campo si incontrano almeno 70 piccoli atleti.

Partecipano i padroni di casa dell’Imperia Rugby, il Sanremo Rugby, l’altra società imperiese ovvero i Reds e alcuni giocatori della Polisportiva Salesiani di Vallecrosia. Appare chiaro che in alcuni casi si sono create squadre miste per poter disputare le partite in numero corretto, a partire dai 12 giocatori per la under 11.

In generale si sono potute vedere partite giocate a buon ritmo soprattutto da under 9 e 11, dove ancora si deve lavorare per l’impiego dell’intero campo, evitare i grappoli di giocatori alla ricerca della palla e dare continuità all’azione. Si lavora ancora sul placcaggio e in ogni caso va tenuto conto del fatto che le giovanissime generazioni hanno pagato l’ennesimo scotto in rapporto alla situazione Covid durante il pieno inverno.

Per quanto riguarda l’Imperia, notevole impegno dei tecnici, con una buona distinzione delle allenatrici, come Mariuccia Reitano, Michelle Scibelli, Alessandra Ravotto, Anna Galdolfi, oltre ovviamente ai numerosi colleghi presenti. In particolare l’Imperia si è distinta per i 16 giocatori under 7 portati in campo, cosa che ha comportato anche la formazione di più squadre in categoria.

Si nota inoltre il movimento rugbistico a Ponente, con Sanremo che inizia a portare in campo più giocatori. Notato anche un volto notissimo, il tecnico dei “Leoni” under 7, Agostino Minniti, con un passato in franchigia provinciale Union Rugby Riviera e un presente a Monaco. Molto bella una frase riportata da un genitore imperiese a proposito del nipotino di sei anni accolto dal nonno con un “chi ha vinto?”.

Data la dimensione del rugby propaganda, la riposta è stata perentoria: “Nonno ho segnato una meta, abbiamo vinto tutti”.

Lo spirito è dunque quello corretto. Grande divertimento e tanto tanto lavoro per l’affiatato gruppo della club house, vero cuore pulsante del sistema. Direzione del torneo affidata a Federica Bomparola. Appuntamenti successivi ancora ad Imperia, domenica 27 marzo per la categoria Under 13 e il 2 aprile per le categorie Under 7, Under 9 ed Under 11. Di fatto, tante buone prove per la preparazione del clou stagionale ovvero il trofeo Pino Valle del 21-22 maggio.