Imperia: “La prossima volta ti ammazzo, so dove vanno a scuola i tuoi figli”. Rapinano 37enne e lo minacciano di morte, in tre a processo

Giudiziaria Imperia

Ha preso il via oggi, in Tribunale a Imperia, dinnanzi al collegio composto dai giudici Carlo Indellicati, Francesca Minieri e Antonio Romano (PM Salvatore Salemi), il processo che vede tre imputati accusati, a vario titolo, di furto aggravato, rapina, violenza privata, lesioni e minaccia.

Nel dettaglio, si tratta di C.A., 41enne, difeso dall’avvocato Fabio Scaffidi Fonti del Foro di Imperia, C.M., 27enne, e T.A.V. 24enne, entrambi difesi dall’avvocato Ersilia Ferrante del Foro di Imperia.

Imperia: in tre a processo per rapina, lesioni e minaccia

I fatti risalgono al 2019, a Bordighera, quando i tre, dopo aver rubato la bicicletta a un 37enne, lo avrebbero fatto salire in auto conducendolo in un parcheggio per derubarlo, minacciandolo di morte con un coltello da cucina e una sbarra di ferro nel caso avesse sporto denuncia. La vittima, in quell’occasione, si sarebbe divincolata riuscendo a fuggire.

Alcuni giorni dopo, uno dei tre aggressori (il 41enne) si sarebbe nuovamente avventato sul 37enne, spruzzandogli uno spray urticante sugli occhi e colpendolo al viso e al corpo (rompendogli il naso), rubandogli 800 euro euro, causando alla vittima 30 giorni di prognosi.

Inoltre, lo stesso 41enne, estraendo un coltello da cucina, avrebbe minacciato l’uomo affermando: “la prossima volta ti ammazzo, so dove vanno a scuola i tuoi figli”.

L’udienza è stata rinviata al prossimo 12 aprile 2022.