Dolcedo: 41enne morì travolto da trattore, imprenditrice a processo per omicidio colposo

Provincia

Ha preso il via oggi, in Tribunale a Imperia, dinnanzi al giudice monocratico Marta Maria Bossi (PM Enrico Cinnella Della Porta), il processo che vede sul banco degli imputati un‘imprenditrice 64enne (difesa dall’avvocato Alessandro Mager del Foro di Imperia) con l’accusa di omicidio colposo per la morte di Claudio Holzer, l’agricoltore di 41 anni, originario di Trento ma da diversi anni residente a Dolcedo, morto in campagna il 6 agosto 2019 dopo essere stato travolto dal trattore.

La 64enne è la titolare di un’azienda, un frantoio, per il quale Holzer lavorava al momento della tragedia.

Dolcedo: 64enne a processo per omicidio colposo

Nel dettaglio, secondo l’accusa, la 64enne non avrebbe rispettato alcune norme di sicurezza sul luogo di lavoro. Si tratta di una contestazione tecnica inerente il documento di valutazione dei rischi.

Secondo quanto ricostruito, quel giorno, il 41enne, sposato, con un figlio piccolo, rimase schiacciato sotto al proprio trattore mentre stava lavorando in campagna. Sul posto accorsero i Vigili del Fuoco, oltre alla Croce Bianca di Imperia e all’automedica del 118, ma per l’uomo non c’era più nulla da fare.

Sul posto intervennero i Carabinieri della locale stazione di Dolcedo per ricostruire la dinamica della tragedia.