Imperia: anziano precipita dal terrazzo e muore. A processo due sanitari di una residenza protetta/La storia

Attualità Imperia

Un coordinatore infermieristico, D.D.E., 49 anni, e un’ ausiliaria sanitaria, M.C.A., 53 anni, risultano imputati, in Tribunale a Imperia, con l’accusa di omicidio colposo, per la morte di un anziano ospite della Residenza protetta Opera cuore immacolato di Maria di Borghetto d’Arroscia.

Imperia: anziano muore dopo una caduta, in due a processo

Nel dettaglio, l’anziano perse la vita il 14 luglio del 2018, pochi giorni dopo essere precipitato dal terrazzo della propria camera. Secondo l’accusa, i due imputati, di turno la notte della tragedia, avrebbero omesso di verificare se il chiavistello apposto alla porta della finestra della camera dell’anziano fosse chiuso. La vittima, affetta da Alzheimer e con deficit visivo sarebbe così riuscito ad aprire la finestra, uscire sul terrazzo e scavalcare la ringhiera. Poi la caduta e la morte sopraggiunta alcuni giorni dopo a causa delle gravissime lesioni riportate.

I due imputati (giudice Francesca Minieri, Pm Maria Paola Marrali) sono difesi dagli avvocati Alberto Bellotti, del foro di Imperia, e Carla Adorno, del foro di Savona.