Elezioni, Taggia: il sindaco Mario Conio presenta la lista civica “Insieme”. “Passione, competenza e esperienza a servizio della comunità e dei cittadini”/Foto e Video

Politica

Passione, competenza, esperienza. Queste le caratteristiche che meglio descrivono i componenti della lista Insieme”. Con queste parole il sindaco Mario Conio, candidato per un secondo mandato, ha presentato i 16 componenti della lista civica ‘Insieme’ in vista delle prossime elezioni amministrative nel comune di Taggia, in programma il 12 giugno 2022.

Elezioni Taggia: il sindaco Mario Conio presenta la lista “Insieme”

“Passione per la ‘cosa pubblica’: il mettersi a servizio della comunità e dei cittadini. Competenza perché ognuno di loro ha talenti e professionalità ben precisi e diversificati. Esperienza perché, dopo cinque anni di amministrazione, ognuno degli amministratori uscenti ha la conoscenza necessaria per dare un contributo importante al nuovo programma elettorale”.

La squadra di assessori e consiglieri uscenti è confermata. In lista ci sono infatti: Raffaello Bastiani, Fortunato Battaglia, Laura Cane, Lucio Cava, Giancarlo Ceresola, Chiara Cerri, Barbara Dumarte, Manuel Fichera, Espedito Longobardi, Maurizio Negroni e Costanza Pizzolla.

A loro si aggiungono forze nuove: Elisa Anfossi, Daniele Festa, Alessia Giulianetti, Paola Oggero e Silvia Petrucci.

Otto donne e otto uomini per una lista che vuole rappresentare la società sotto il punto di vista del genere, ma anche delle fasce di età e delle varie professioni. Si è data, inoltre, rappresentatività alle tre anime della città: Taggia, Levà e Arma.

“Un bel mix che guarda ai prossimi cinque anni della nostra bellissima Taggia. Riavere la conferma di tutti gli attuali amministratori, che sono partiti insieme a me 5 anni fa, è un importante segnale. Attraverso l’impegno quotidiano abbiamo creato una vera squadra: un gruppo di amici che si sono messi a disposizione dell’intera comunità”, conferma Conio.

“I cinque nuovi candidati porteranno idee fresche e saranno in grado di darci un contributo esterno fondamentale. Sono tutte persone dinamiche, serie, professionali che subito si sono inserite magnificamente nel gruppo. Si faranno conoscere in questi due mesi prima delle elezioni”.

Il progetto ‘Insieme Mario Conio Sindaco’ nasce dalla volontà di proseguire un percorso iniziato nel 2017 e che ha visto negli ultimi anni traguardare importanti obiettivi. Per questo la scelta di mantenere il simbolo che ha contraddistinto la lista durante la scorsa campagna elettorale.

Conclude Conio: Tanti i progetti e le opere iniziate che dovranno trovare compimento nei prossimi mesi e nei prossimi anni. Ci saranno poi tutta una serie di nuove sfide che dovremo affrontare. Crediamo di aver amministrato con determinazione e nel bene comune, siamo pronti a rimetterci in gioco: Insieme verso il futuro”.

Elezioni, Taggia: parla il sindaco Mario Conio

Intendo assolvere al mio ruolo di sindaco sino all’ultimo giorno. È però il momento di presentarsi alla città con il nuovo progetto.

Manteniamo lo stesso simbolo, lo stesso nome. Tutto il gruppo consiliare è stato pienamente confermato e mi ha garantito voglia ed entusiasmo per questi ulteriori 5 anni.

Oltre al gruppo storico, ci sono nuove forze. Persone molto belle della società civile che si sono messe in gioco insieme a noi. In un momento in cui si dice che la politica è in crisi, io non ho avuto questo problema.

È una sfida che rinnoviamo, una sfida alla città. Noi ci siamo, speriamo che i cittadini abbiano valutato positivamente questi 5 anni di operato.

Noi continuiamo altri 5 anni, mantenendo sempre la stessa ricetta: tanto lavoro, tanto pragmatismo, vicinanza alla gente. Abbiamo abbattuto le distanze.

Quali sono i progetti che vorrete mettere in pratica?

“Si sta concretizzando quella che è stata la più grande sfida che la mia amministrazione ha dovuto affrontare. Il dramma di park.

Lo dico con soddisfazione, stiamo arrivando in fondo. Stiamo voltando pagina su quello che è il problema vero della città.

Adesso mi aspetto e spero 5 anni di maggior serenità. Tolte le grandi emergenze, possiamo puntare su uno sviluppo più ampio della nostra città. Penso la passeggiata a mare, che ha bisogno di vedere una sua completezza.

Servizi e parcheggi nuovi, nuove piste ciclabili. Cercare una maggior qualità della vita e finalmente andare a compiere quello che sono le caserme Revelli. Tanti progetti sono stati proposti e alcuni sono stati accettati, come la nuova scuola alberghiera.

Tante idee ancora dobbiamo metterle in campo. Questa è una città complessa e articolata”.

Il simbolo

Il simbolo, raffigurante tre abbracci racchiusi in un cerchio, vuole rappresentare la comunità fatta di tre anime: Taggia, Levà e Arma.

“Tre realtà che nei nostri auspici, quando ci siamo candidati per la prima volta, dovevano fondersi in un’unica entità. Dopo cinque anni crediamo che il nostro auspicio si sia concretizzato; e su queste basi vogliamo continuare il nostro lavoro. Si tratta di tre realtà tra loro peculiari, ma che insieme forniscono la vera anima della nostra cittadina,” commenta il candidato sindaco Conio.

I candidati

ELISA ANFOSSI – 23 anni, assistente sociale e atleta

Sono assistente sociale e atleta, due figure contrapposte, ma che amo definire come “due facce di un’unica medaglia”; mi hanno insegnato principi che, quotidianamente, cerco di attuare.
Credo nell’inclusione, nell’abbattimento delle differenze, nella coesione e collaborazione: tutti valori che voglio mettere in pratica e al servizio di Taggia, affinché io possa essere un aiuto e una risorsa.
Sono fortemente affezionata alla nostra comunità; luogo in cui vivo, che mi ha permesso di crescere, insegnandomi a dar valore a ogni piccola cosa, a ogni persona e ogni attività del nostro territorio.
Mettersi a disposizione del proprio Comune significa avere l’opportunità di ringraziare tutti coloro i quali ogni giorno posizionano tanti piccoli tasselli per far sì che si costruisca un paese migliore; certa che dall’unione di un’amministrazione forte e di cittadini consapevoli delle risorse del proprio territorio, possano nascere progetti meravigliosi volti all’aumento del benessere di ciascuno di noi.

RAFFAELLO BASTIANI – 50 anni, imprenditore

Nella vita di tutti i giorni mi prendo cura delle mie due ragazzine e mi occupo delle mie deleghe. Quale rappresentante territoriale di Arma ho avuto la possibilità di ascoltare i cittadini, riportando e risolvendo diverse problematiche. La delega allo Sport mi ha invece permesso di confrontarmi con le associazioni sportive e organizzare molteplici manifestazioni.
Sono un imprenditore e, come tale, ho periodi molto impegnati e periodi in cui ho molto tempo da dedicare al nostro paese.
Sono figlio della nota Prof Garberoglio che, oltre ad aver scritto diversi libri, di cui uno sulla storia locale, mi ha trasmesso l’amore per la mia cittadina. Sono cresciuto tra le onde: mio nonno, ex maresciallo dei Carabinieri, avviò la spiaggia Bagni Germana che oggi gestisco. Da lì parte la mia passione: comunicare ed essere a contatto con i turisti. Mi sono candidato per la prima volta, proprio per mettere a disposizione le mie conoscenze turistiche. Sono anche fotografo, lavoro che ho svolto per lo più in giro per il mondo, conoscendo realtà da poter applicare anche qua.
Dopo un percorso che mi ha fatto crescere all’interno dell’amministrazione mi ricandido per portare a termine i progetti iniziati.

FORTUNATO BATTAGLIA – 62, imprenditore

Sono sposato da 41 anni con Gioia, ho due figli Marco e Riccardo. Sono consigliere uscente e mi sono occupato delle deleghe all’Agricoltura, alla Tutela Faunistica e alla Darsena. Il mio ruolo in questi cinque anni è stato quello di essere vicino ai problemi degli agricoltori per quanto riguarda i danni causati dai cinghiali e tutte le problematiche che riguardano questa categoria. Sono presidente della sezione cacciatori del nostro comune e appassionato di cinofilia. Mi rimetto in gioco ancora per cercare di portare a termine quello che ho iniziato in questi cinque anni mettendo sempre in primo piano la mia disponibilità.

LAURA CANE – 33 anni, impiegata

Lavoro da diversi anni in un laboratorio privato di analisi chimico cliniche, sono sposata e sono mamma di una piccola dolce bimba di nome Vittoria.
Ho amministrato con impegno insieme a Mario Conio il comune di Taggia negli ultimi cinque anni ricoprendo il ruolo di Presidente del Consiglio comunale e occupandomi di cultura e pari opportunità.
Sono fortemente legata a Taggia e amministrare questa cittadina mi ha inorgoglito e insegnato molto. L’amministrazione comunale per me significa mettersi al servizio dei cittadini e lavorare dando risposte concrete al tessuto sociale e promuovendo e rafforzando le caratteristiche economico, culturali, ambientali della nostra cittadina.
Sono stati cinque anni colmi di soddisfazione per obiettivi e progetti raggiunti, ora sono qui per chiedervi la possibilità di lavorare ancora insieme a voi, al vostro fianco, per il bene comune, per la nostra bella Taggia.

LUCIO CAVA – 50 anni, impresario edile

Ho 50 anni e ho due figlie che sono la gioia della mia vita. Nella vita sono impresario edile e da sempre sono impegnato nel sociale e nella vita di comunità collaborando con molte realtà del territorio: Comitato San benedetto, confraternita dei Rossi, Croce Rossa Italiana comitato di Taggia e Sanremo, e Fidas.
Sono amministratore e assessore uscente. Al fianco del sindaco Mario Conio mi sono occupato, nella prima parte di mandato, di lavori pubblici, scuole, demanio, verde pubblico, manutenzione; nella seconda parte di mandato ho ricoperto le deleghe alla Protezione Civile, all’Ambiente e alle Partecipate.
Mi ricandido per continuare a dare il mio contributo al fine di migliorare la vita dei cittadini; perché nonostante i miei impegni lavorativi e familiari trovo sempre tempo per la collettività e ogni cosa che faccio la faccio con il cuore. Proprio per questo, a detta dei miei compagni di amministrazione, la mia qualità principale è la disponibilità e l’essere spesso anello giunzione tra tutti.

GIANCARLO CERESOLA – 55 anni, dentista

Nato a Sanremo, da sempre vivo nel comune di Taggia prima con i miei genitori e poi con mia moglie Monica e mia figlia Vittoria.
Svolgo la mia professione di dentista per gran parte della settimana presso il mio studio ad Arma di Taggia e l’altra parte a Milano dove ricopro la carica di consulente presso il reparto di odontoiatria dell’Ospedale San Raffaele. Inoltre, conduco l’attività di professore a contratto presso il Corso di Laurea in Odontoiatria e Protesi dentaria dell’Università Vita e Salute di Milano.
Negli ultimi cinque anni ho avuto l’onore di affiancare il sindaco Conio nell’amministrazione del Comune come consigliere con delega alla Sanità e con il ruolo di capogruppo.
In questi anni si è cercato, insieme a tutti, di portare avanti molti importanti progetti. La grave pandemia Covid 19 ci ha impegnato molto dal punto di vista sanitario e non solo, e ha inevitabilmente rallentato alcune iniziative.
Ho quindi accettato l’invito a ricandidarmi proprio nella speranza di poter portare avanti questi progetti per incrementare i servizi sanitari sul nostro territorio.
La sanità è un bene di cui tutti possono avere bisogno e non è un lusso, ma una necessità.

CHIARA CERRI – 44 anni, avvocato

Avvocato di professione, consigliere regionale e amministratrice del Comune di Taggia per passione e mamma di Claudia. Mi sono candidata la prima volta cinque anni fa con Mario, proprio mentre aspettavo Claudia. Grazie alla fiducia che avete riposto in me sono entrata in amministrazione come vicesindaco e assessore al Bilancio e al Commercio, un ruolo che ho portato avanti con impegno e collaborando con le varie realtà del nostro territorio. Sono convinta che grazie al lavoro di squadra si possano raggiungere obbiettivi importanti. Nel 2020 mi è stato chiesto di presentarmi alle elezioni regionali e sono stata eletta consigliere. Una nuova sfida, impegnativa e stimolante, che mi ha fatto crescere e mi ha dato l’opportunità di rendermi utile al nostro Comune, anche mediante l’esperienza amministrativa che sto maturando in Regione. Ho deciso di ricandidarmi alle prossime elezioni comunali con immutata passione e determinazione perché insieme possiamo fare tanto per la nostra città.

BARBARA DUMARTE – 45 anni, impiegata

Sono sposata e mamma di Matteo e Francesca. Attualmente ricopro la carica di assessore al Turismo ed alle Manifestazioni nonché di assessore alla Pubblica Istruzione.
Questi due incarichi sono stati per me un’importante sfida, che ho vissuto con grande entusiasmo.
L’emozione di stare accanto ai bambini nel loro percorso scolastico e la soddisfazione dei risultati raggiunti in questi anni nella programmazione degli eventi sono i motivi per i quali ho accettato di proseguire questo percorso affiancata da un gruppo di amici motivati e uniti per la nostra città.
Oggi mi metto nuovamente a disposizione della comunità, con ancor più entusiasmo, pronta a realizzare nuovi progetti.

DANIELE FESTA – 39 anni, geometra

Sono cresciuto e ho sempre vissuto nel comune di Taggia, il mio comune. Questa città mi ha visto crescere, mi ha dato la possibilità di formare una famiglia e di avviare un’attività professionale.
Mi son sempre chiesto cosa potesse fare Taggia per me, ed oggi ho deciso di invertire questa domanda: cosa posso fare io per Taggia? Molto!
Voglio mettere a disposizione le mie competenze tecniche, i miei valori e la mia passione per proseguire insieme un progetto già iniziato cinque anni fa.
Essere utile al gruppo per migliorare e approfondire le sinergie e le potenzialità di questo Comune, diventare un punto di riferimento per chi ha bisogno di fare domande o segnalare problemi che gli stanno a cuore. Queste sono le mie basi per costruire insieme il futuro di Taggia.

MANUEL FICHERA – 43 anni, commerciante

Sono diplomato all’istituto tecnico commerciale, da cinque anni commerciante e nei precedenti 19 ho svolto la professione di agente immobiliare. Ho una magnifica compagna che mi ha reso padre orgoglioso di due splendidi figli di sei anni e un anno.
Adoro lo sport (che ho sempre praticato), il mare e il contatto con il mondo dei giovani e dei bambini. Mi ritengo quindi fortunato per aver potuto ricoprire in questi cinque anni la carica di consigliere comunale nell’amministrazione del sindaco Mario Conio con le seguenti deleghe: Demanio Marittimo, Politiche Giovanili, Innovazioni tecnologiche, relazioni con Area 24, finanziamenti e partenariato e rappresentante territoriale di Taggia.
Mi ricandido per portare a termine quanto già iniziato in questo mandato, con l’obbiettivo di lasciare ai miei/nostri figli un paese migliore, mettendoci la stessa determinazione di cinque anni fa, ma con più consapevolezza e maturità.

ALESSIA GIULIANETTI – 26 anni, professoressa

Sono laureata in Ingegneria Aerospaziale presso il Politecnico di Torino. Dopo aver terminato gli studi ho incominciato a insegnare nelle scuole superiori, un lavoro impegnativo ma gratificante che mi appassiona ogni giorno di più. Mi piace mantenermi attiva e aggiornata approfondendo quotidianamente temi legati alla società in cui viviamo. Mi candido alle elezioni comunali del 2022 per mettere al servizio della mia città il mio entusiasmo e la mia voglia di lavorare per la cultura, la scuola e per i giovani, le tre realtà con le quali ho il privilegio di trovarmi a contatto ogni giorno e che più mi stanno a cuore.

ESPEDITO LONGOBARDI – 61 anni, Maresciallo dei Carabinieri in pensione

Sono sposato, papà e da 9 mesi anche nonno.
Da circa due anni sono il Vicesindaco di Taggia e mai avrei pensato di poter avere questo onore. Dopo 34 anni trascorsi nei Carabinieri, grazie a voi ho avuto il piacere di vivere questi miei ultimi cinque anni amministrando il nostro Comune con la delega all’Urbanistica, alla Polizia Locale e negli ultimi tre anni anche ai Lavori pubblici.
Come nel mio precedente percorso di vita ho quindi potuto continuare a vivere ogni giorno tra la gente, per la gente, ma soprattutto con la gente. In questi anni ho ritrovato nei cittadini molta collaborazione per la risoluzione di tanti problemi. Questo percorso ha saputo darmi nuove emozioni ed è stato spesso motivo per apprendere nuove realtà.
Ecco perché, ancor più motivato di allora, ho deciso di ripropormi per proseguire questa avventura, insieme alla squadra di cui ho fatto parte. Spero quindi di aver, almeno in parte, soddisfatto le attese del cittadino e di poter, con maggior entusiasmo e competenza, proseguire insieme a voi questo percorso per la realizzazione di sempre migliori obiettivi.

MAURIZIO NEGRONI – 64 anni, ex bancario

Ho sempre cercato di impegnarmi a livello sociale e di partecipare all’attività associativa sul nostro territorio.
Sono attualmente assessore comunale, ininterrottamente rieletto dal 1983 nel consiglio di Taggia.
Ho deciso di ricandidarmi perché penso di poter portare un contributo di esperienza amministrativa, avendo anche ricoperto il ruolo di presidente di Comunità Montana e di assessore provinciale. In particolare, oltre ad altre deleghe, ho sempre cercato di avviare iniziative in ambito sociale a favore tra l’altro di anziani, minori in difficoltà, cittadini disagiati e a supporto del volontariato locale.
Nel corso di questo ultimo mandato amministrativo sono stato anche incaricato della delega al Patrimonio comunale e ai Servizi demografici.
Credo quindi sia possibile, in quanto già avvenuto, contribuire con il mio impegno a realizzare un programma elettorale realistico, innovativo e con nuovi servizi, riuscendo a promuovere un concreto miglioramento della qualità della vita dei nostri cittadini.

PAOLA OGGERO – 46 anni, commerciante

Diplomata ragioniera presso la sede di Taggia dell’Istituto Cristoforo Colombo di Sanremo, vivo a Levà. Gestisco con la mia famiglia la storica ‘Ferramenta/materiali edili Oggero’.
Faccio parte da oltre vent’anni della compagnia ‘Music I love you’. Da oltre cinque anni faccio parte del gruppo amatoriale ‘Levà C’è’ con il quale abbiamo organizzato in più occasioni eventi benefici a favore di associazioni di promozione sociale del nostro comune. Esperienze che mi hanno arricchita a livello umano e personale.
Già in tempi non sospetti, visto il mio impegno e la mia disponibilità del tutto disinteressata, alcune persone mi hanno evidenziato problematiche del territorio di cui mi sono fatta portavoce presso il Comune. Non ho velleità di potere, perché mi ritengo una persona semplice e modesta.
La mia famiglia mi sostiene anche in questa occasione perché tutti noi amiamo la nostra cittadina, pertanto continuerò a essere disponibile all’ascolto di proposte e consigli, impegnandomi nel limite delle mie possibilità.

SILVIA PETRUCCI – 47 anni, avvocato

Sono sposata e vivo a Santo Stefano al Mare; sono avvocato ed esercito da molti anni nel Comune di Taggia, al quale mi sento profondamente legata. Considero Taggia la mia città adottiva, la città che mi ha offerto molte opportunità di crescita sia personale sia professionale. Proprio per questo motivo ho deciso di accettare l’invito a partecipare attivamente all’amministrazione di questo Comune e, pur consapevole delle responsabilità e del grande impegno che questo comporta, ho deciso di fornire il mio contributo, mettendo la mia esperienza personale e professionale a disposizione della comunità. Credo nei valori della famiglia, amicizia, lealtà e solidarietà. Amo lo sport: la passione per la corsa mi ha portato a vivere l’esperienza magnifica di una staffetta a scopo benefico da Parigi a Roma (La Diagonale), che mi ha regalato grandi emozioni e ha rafforzato in me l’idea che insieme si possono realizzare grandi cose.

ERNESTA PIZZOLLA (detta COSTANZA) – 47 anni, imprenditrice

Sono mamma e casalinga, diplomata in ragioneria. Ho deciso di ricandidarmi per avere la possibilità di portare a termine le idee messe in tavola da consigliere e soprattutto da assessore; carica che ho assunto da meno di due anni, in un periodo difficile, sconvolto da una pandemia che ci ha cambiato la vita e le priorità. Con la mia delega al Decoro e all’Arredo urbano, ho avuto modo di lavorare su progetti concreti, collaborando in questi cinque anni con persone valide e disponibili. Per questo ora vorrei proseguire in un secondo mandato, confidando che in tempi migliori si potranno portare a compimento altri e più importanti progetti, volti a far fiorire il nostro Comune. Non sono un politico, ma sono una donna che vuole il meglio per il suo paese adottivo. Ringrazio quelli che mi hanno sostenuto in passato e, sperando di non aver deluso le vostre aspettative, sarei onorata di ricevere nuovamente la vostra fiducia.