Calcio, Serie D: un’Imperia senza anima ko nel derby, la Sanremese vince 2-0/Cronaca e Pagelle

Calcio: Imperia Sport

L’Imperia perde il terzo derby stagionale e vede i fantasmi della retrocessione. Il match con la Sanremese non ha avuto storia, troppo ampio il divario tecnico, fisico, atletico. I matuziani hanno controllato la partita, rischiando solo in due occasioni, per altro frutto di giocate episodiche, trovando il gol nel primo tempo con Conti e nella ripresa con Scalzi, su calcio di rigore. 

Splendide le tifoserie che hanno incitato le due squadre per tutti i 90′ minuti, senza mai eccedere come purtroppo accaduto in passato. Non ci sono stati incidenti e il servizio di sicurezza ha funzionato.

L’Imperia, con la sconfitta odierna, complici anche i risultati dagli altri campi, non solo ad oggi sarebbe già matematicamente retrocessa (il -10 dalla 15ª classificata, l’Asti, comporta l’annullamento dei playout), ma deve guardarsi anche dalla Lavagnese, penultima, che dista ora tre punti. Scivolare al penultimo posto, infatti, significherebbe retrocessione diretta.

Retrocedere in Eccellenza non è un dramma. Nello sport ci può stare di perdere, di incappare in un’annata sfortunata. Quello che non ci sta è retrocedere con una squadra imbottita di giocatori provenienti da tutte le parti d’Italia, senza una precisa strategia, slegati dalla città, dai colori neroazzurri, con lauti rimborsi spese e soprattutto non di qualità al di sopra della media. Perché è stata smanellata la squadra dello scorso anno? Perché si è arrivati ad affidarsi a una cordata, come quella dei Del Gratta, fortemente discussa, visto il passato burrascoso, e che nulla ha a che vedere con la città? Perché non si è costruito qualcosa di sostenibile negli anni con le forze imprenditoriali locali? Da altre parti d’Italia ce l’hanno fatta, senza spendere cifre folli. Perché non si investe nel settore giovanile, nella progettualità, invece che collezionare giocatori e allenatori?

L’Imperia di oggi è apparsa senza anima ed è questa la sconfitta più grande di una società che negli ultimi dieci anni non è mai riuscita a fare il salto di qualità arroccandosi dietro a difficoltà economiche, paravento di una cronica disorganizzazione.

Le formazioni

Imperia: Bova, Carletti, Petti, Morchio (90′ Fatnassi), Castaldo, Virga, Coppola (90′ Cappelluzzo), Giglio, Cassata, Lupoli (61′ Rosati), Montanari. A disposizione: Cefariello, Fazio, Pillon, Mara, Colantonio, Minasso, Rosati, Cappelluzzo, Fatnassi. Allenatore: Soda.

Sanremese: Malaguti, Bregliano, Mikhaylovskiy, Anastasia (61′ Gemignani), Gagliardi, Aita, Valagussa (68′ Vita), Nossa (76′ Pantano), Scalzi (83′ Cinque), Larotonda, Conti (68′ Giacchino). A disposizione: Bohli, Giacchino, Maglione, Vita, Dacosta, Gemignani, Più, Cinque, Pantano. Allenatore: Andreoletti.

Arbitro: Gabriele Sacchi
Assistenti: Simone Piomboni e Gian Marco Cardinali

Il tabellino

IMPERIA 0 – SANREMESE 2

Ammoniti: 39′ Valagussa (S), 63′ Conti (S), 88′ Cassata, 91′ Cappelluzzo
Marcatori: 23′ Conti (S), 79′ Scalzi (rig.) (S)

La cronaca

Primo tempo

6′ OCCASIONE SANREMESE: Gagliardi si gira e calcia fortissimo, Bova in angolo.
7′ OCCASIONE SANREMESE: ospiti pericolosi con un tiro di Anastasia, ancora bravo Bova.
9′ OCCASIONE IMPERIA: Da rimessa laterale Lupoli spizza di testa per Cassata che calcia senza guardare di prima da ottima posizione, palla fuori.
22′ OCCASIONE SANREMESE: Gagliardi prova da fuori, palla in out non di molto.
23′ GOL SANREMESE: Tiro cross di Scalzi, Conti la sporca in qualche modo beffando Bova.
0-1
30′ OCCASIONE IMPERIA: Buona trama questa volta dell’Imperia. Giglio per Morchio che pesca dentro Lupoli. Il 10 di casa si gira bene, ma calcia male.
39′ Ammonito Valagussa (S).

Secondo tempo

2′ OCCASIONE IMPERIA: Il capitano la lascia rimbalzare in area e calcia, Malaguti si rifugia in corner.
3′ OCCASIONE IMPERIA: Colpo di testa su un calcio d’angolo battuto da Coppola. ancora bravo il portiere ospite che la fa sua.
9′ OCCASIONE SANREMESE: Gran parata di Bova su Scalzi che calcia da fuori dopo un errore in disimpegno di Carletti.
16′ SOSTITUZIONE IMPERIA: Rosati per Lupoli.
16′ SOSTITUZIONE SANREMESE: Gemignani per Anastasia.
18′ Ammonito Conti (S).
20′ OCCASIONE IMPERIA: Rosati da calcio di punizione, Malaguti risponde in due tempi.
23′ SOSTITUZIONE SANREMESE: Fuori Conti e Valagussa, dentro Giacchino e Vita.
26′ OCCASIONE IMPERIA: Giglio e Morchio di cuore portano via un pallone al limite che arriva a Carletti, il 2 calcia di piattone, Malaguti la tocca e la fa devia fuori dallo specchio. Che occasione.
29′ OCCASIONE SANREMESE: Vita se ne va e serve un cioccolatino per Larotonda che si fa ipnotizzare da Bova.
31′ SOSTITUZIONE SANREMESE: Dentro Pantano per Nossa.
33′ RIGORE SANREMESE: Secondo l’arbitro c’è fallo di Giglio su Scalzi
34′ GOL SANREMESE: Non sbaglia lo stesso Scalzi che dal dischetto spiazza Bova.
0-2.
38′ SOSTITUZIONE SANREMESE: Esce Scalzi entra Cinque
43′ Ammonito Cassata (I).
45′ SOSTITUZIONE IMPERIA:  Morchio sostituito da Fatnassi, Cappelluzzo per Coppola.
46′ Ammonito Cappelluzzo (I).
49′ OCCASIONE SANREMESE: Ancora Bova salva su Vita servito, solo, da Gagliardi.

Le Pagelle

Bova 7: Salva l’Imperia in almeno tre occasioni. Senza i suoi interventi il passivo sarebbe potuto essere più pesante.
Carletti 5.5: Ha sui piedi la palla dell’1-1, ma non riesce a concretizzare. Per il resto soffre maledettamente.
Petti 6: Tiene botta dietro, anche grazie al ritmo non proprio forsennato della Sanremese.
Morchio 6.5: a 17 anni gioca un derby gagliardo. Sono questi i giocatori da cui l’Imperia deve provare a ripartire prima di pescare in giro per l’Italia figurine senza arte ne parte (dal 45′ s.t. Fatnassi S.V.).
Castaldo 5: perde Conti sul gol dello 0-1.
Virga 5: è vero che è l’unico a infuocare il pubblico con le sue galoppate, ma perde almeno due palloni sanguinosi in mezzo al campo, uno dei quali porta al rigore dello 0-2. E l’emblema della confusione che regna in casa Imperia.
Coppola 5: da uno dei giocatori di maggior talento ci si aspetta di più, molto di più. Svagato (dal 45′ s.t. Cappelluzzo S.V.).
Giglio 6.5: L’azione più pericolosa dell’Imperia nasce da una sua serie di contrasti vinti. Ci mette il cuore, ma anche lui sembra aver perso un pò di smalto.
Cassata 5: non tocca palla e quella che tocca la manda fuori da ottima posizione. Pecca un pò di presunzione. Detto questo, in doppia cifra a 20 anni in Serie D. Chapeau. E’ uno dei pochi a salvarsi in una stagione da dimenticare.
Lupoli 4.5: Mezzo voto in meno perché doveva essere il faro di questa squadra e invece ne è la sintesi perfetta: svogliato. Sembra finito al Ciccione per caso (dal 20′ s.t. Rosati 5 Palesemente fuori forma, entra ma non incide).
Montanari 5: qualche sgroppata in mezzo al campo, ma non accende mai la luce.
Mister Soda 5: Non è un allenatore ne tanto meno un uomo di calcio di primo pelo , ma la squadra è senza gioco e anche lui sembra finito al Ciccione per caso.

Risultati 32ª giornata

  • Asti Vado 1-0
  • Borgosesia Caronnese 0-2
  • Bra HSL Derthona 1-0
  • Chieri Casale 1-2
  • Citta di Varese Ticino 2-2
  • Gozzano Saluzzo 3-0
  • Imperia Sanremese 0-2
  • Lavagnese Fossano 1-0
  • Ligorna Sestri Levante 1-2
  • Novara PDHA 3-0

Classifica

Novara 72
Sanremese 69
Casale 55
HSL Derthona 52
Città di Varese 50
Bra 48
Sestri Levante 46
Chieri 45
Gozzano 45
Borgosesia 45
Caronnese 44
Vado 43
Ligorna 41
PDHA 40
Asti
Asti 39
Ticino 38
Fossano 37
Imperia 29
Lavagnese 26
Saluzzo 18