Rugby, Under 12: successo per l’Imperia al torneo di Santa Devota a Monaco /I dettagli

Sport

Finalmente ritorna. Per i ragazzini del rugby Under 12 c’è di nuovo il prestigioso torneo di Saint Devote di rugby. La cornice è quella dei campioni, lo stadio Louis II di Monaco, nel quartiere di Fontvieille.

Torneo internazionale realizzato sotto l’egida di SAS la Principessa Charlène. Anche lei finalmente tornata nel Principato e presente sul campo a salutare tutti i piccoli atleti, i tecnici e gli accompagnatori, assieme ai due figli. C’è da scommettere che tra qualche anno ci saranno anche loro su quel campo, stando al DNA sportivo dei genitori.

Imperia Rugby al torneo di Santa Devota a Monaco

Ebbene, torneo internazionale, davvero, con Imperia che si presenta come una rappresentativa regionale di categoria, mettendo insieme sei giocatori imperiesi e sei delle Vespe di Cogoleto. Di fatto, un bell’insieme.

La cosa rilevante è però il parterre di partecipanti, provenienti da almeno 14 paesi, compresi alcuni davvero piccoli, come lo stesso Monaco, Andorra e Lussemburgo. La dimensione è mondiale, perché arrivano dai paesi arabi così come dalle Isole Mauritius, dove la tradizione francese è viva nella declinazione locale. Spauracchio per tutti, i georgiani del Tblisi. Del resto si è sempre detto nel mondo del rugby che in Georgia i bambini nascono già con la barba…e però i giovani liguri non si intimoriscono e vincono tre partite su tre nel girone proprio con i georgiani, con Abu Dhabi e con il Lussemburgo.

Di qui si passa alle finali, ma i pirenaici di Andorra sono davvero ostici e il passo successivo viene interrotto dai maestri irlandesi del Dublino. La finale per il settimo posto è comunque vinta, di nuovo con Abu Dhabi.

Insomma, un piazzamento di metà classifica di assoluto rilievo e soprattutto una di quelle esperienze che un po’ tutti vorrebbero vivere. Il rugby ad Imperia e dintorni lo permette e la serietà operativa dell’Imperia è riconosciuta dalla Fondazione intitolata a SAS la Principessa Charlène. Per la cronaca il trofeo 2022 sarà assegnato al Montpellier, espressione del rugby professionistico francese che in finale sconfiggerà un’ottima formazione proveniente dalla capitale degli Emirati Arabi, Dubai.

E’ poi doveroso ringraziare i tecnici di Cogoleto, Serena e Boris che, con i tecnici di Imperia, Mariuccia ed Ezio hanno saputo creare la giusta amalgama tra i ragazzi per una giornata di rugby particolarmente bella.