Andora: fino a domenica 15 maggio le tipicità del mare e della terra protagoniste di “Azzurro pesce d’autore”, nel Porto turistico/Foto e Video

Alassio e Andora

E’ stata inaugurata questa mattina nel Porto turistico di Andora “Azzurro, pesce d’autore”, la manifestazione dedicata alle produzioni ittiche e agricole andoresi e liguri. La rassegna resta aperta al pubblico fino a domenica 15 maggio, dalle 10.00 alle 24.00.

La rassegna è aperta al pubblico tutti i giorni dalle 10 alle 24

Madrina dell’inaugurazione la popolare conduttrice televisiva Maria Teresa Ruta. La rassegna propone convegni, show cooking, degustazioni, street food e molte altre curiosità, oltre a intrattenimenti per bambini. L’evento è organizzato dal Comune di Andora con il patrocinio della Regione, della Camera di Commercio Riviere di Liguria, del Flag Gruppo Azione Costiera Savonese, il Flag Gac Levante Ligure, il Flag Gac Il mare delle Alpi, in collaborazione con l’Associazione Città dell’Olio, Guardia Costiera e A.M.A, la società pubblica andorese che gestisce anche lo scalo turistico. L’organizzazione dell’edizione 2022 è stata affidata alla Blunel.

Spiega il sindaco di Andora Mauro Demichelis: “Quest’anno è una formula rinnovata, perché abbiamo un’ospite d’eccezione che è Maria Teresa Ruta e abbiamo messo il punto dello show cooking al centro dell’esposizione, perché i protagonisti siano proprio i prodotti tipici locali, dal pescato al basilico e all’olio. Abbiamo tanti pescatori professionisti che portano in porto il loro pescato e lo offrono a tutti coloro che vogliono assaporare questi prodotti. C’è poi la parte della nautica e quella degli espositori di prodotti dell’entroterra e una parte turistica. Non può mancare una parte riservata ai bambini, con una serie di attrazioni anche alla sera. Abbiamo infatti anche allungato il periodo di frequentazione fino a mezzanotte. Devo dire che da tanti anni vengono qui ad Andora dei camperisti e quest’anno ne abbiamo circa 700 qui proprio per visitare Azzurro pesce d’autore“. 

“Un porto aperto a tutti, che guarda all’ambiente con la certificazione Emas”

Sottolinea il presidente di Ama Fabrizio De Nicola: “Il nostro è un porto aperto a tutti perché è la prima porta di ingresso del territorio e quindi è importante presentarci bene, tutelando anche il mare come risorsa. Per questo abbiamo ottenuto la certificazione Emas per la tutela e la valorizzazione della risorsa marina. Siamo orgogliosi di presentare il logo che c’è stato donato da Davide Besana, che è stato qui la settimana scorsa, per presentare la sua veleggiata nel Tirreno, durante la quale porterà Andora e il suo territorio in giro per l’Italia con questo logo, che rappresenta un lembo di sabbia, un bellissimo delfino per il Santuario dei Cetacei e il colore blu del mare”.

Dice Silvia Garassino Amministratore delegato di Ama: “Il nostro intento è quello di creare un modello di porto turistico che possa essere di riferimento in tutta Italia per la nautica da diporto. Ci stiamo sforzando tanto per concedere ai nostri utenti un porto a misura d’uomo, sostenibile dal punto di vista dell’ambiente e vivace, grazie alle manifestazioni che cerchiamo di mettere in campo”.