Imperia: lo studio Parolini premiato da Forbes fra i 100 migliori studi di commercialisti in Italia. “Un riconoscimento che ci inorgoglisce e ci spinge a fare sempre meglio”/Foto e Video

Attualità Imperia

Professionisti capaci di innovare, guardare al futuro e creare valore non solo per il proprio studio, ma anche per l’economia italiana. Sono questi i 100 profili che Euroconference e TeamSystem, con il supporto di Forbes Italia, hanno selezionato all’interno della lista “100 Best in Class”, volta a premiare i migliori commercialisti e consulenti del lavoro. E in questa ristretta cerchia c’è anche lo Studio Parolini di Imperia, guidato dal giovane e dinamico Antonio Parolini.

Un premio per la capacità di far sviluppare business ai propri clienti

L’iniziativa è stata pensata per valorizzare le eccellenze italiane nella comunità dei professionisti economici e dei giuristi di impresa, “auspicabili protagonisti della ripresa e del rilancio del Paese in un momento di incoraggiante crescita economica e messa a terra di importanti programmi di investimenti e riforme , come ha dichiarato Giuseppe Busacca, general manager BU Professional Solutions di TeamSystem.

Il riconoscimento è stato consegnato ad Antonio Parolini e ai suoi collaboratori nei giorni scorsi, nella splendida cornice di Villa Erba a Cernobbio, in provincia di Como, sede del famoso Forum Ambrosetti.

La commissione, formata da consulenti del lavoro, responsabili dell’amministrazione del personale, dottori commercialisti e manager con importanti esperienze alle spalle, ha selezionato le 100 eccellenze, secondo alcune categorie. In particolare, lo Studio Parolini di Imperia ha ottenuto il riconoscimento per la categoria “Valore economico e sviluppo di business”, dedicata agli studi che hanno creato maggiore valore economico e sviluppo del business per i propri clienti accompagnandoli nel loro percorso di crescita.

“Speriamo nel breve periodo di annunciare altri importanti traguardi”

Commenta Antonio Parolini: “Delle quattro categorie previste, questa era quella a cui ambivamo, perché vuol dire che creiamo valore aggiunto per la nostra clientela. Inoltre siamo uno studio relativamente giovane e proveniamo da una provincia dove il tessuto economico non è così brillante come in altre parti d’Italia. Questo è l’elemento di maggiore valore. Nel nostro piccolo, cerchiamo di fare squadra e abbiamo l’ambizione, anche dalla nostra piccola provincia, ai confini dell’Impero, di confrontarci anche con grandi studi del resto d’Italia e ci siamo riusciti. Opportunità per il futuro? Sicuramente si. Qualche accenno, anche durante la premiazione c’è già stato, anche davanti a dei player importanti, che ci hanno già abbozzato delle proposte che si dovrebbero concretizzare a breve. Speriamo quindi di poter annunciare nel breve periodo altri importanti traguardi“.