Imperia: bando spiagge libere, assegnate Borgo Marina e Borgo Foce. Flop per Borgo Prino

Attualità Imperia

È stato affidato il servizio di gestione di due su cinque spiagge libere attrezzate nell’ambito del maxi bando lanciato dal Comune di Imperia.

Si tratta di un appalto che ha fatto discutere in città poichè ha avuto una durata di soli 16 giorni (dal 14 aprile al 29 aprile), di cui 6 festivi, data la concomitanza con Pasqua, Pasquetta, 25 aprile e weekend. Una tempistica giudicata da molti troppo ristretta considerata la complessità e l’importanza dell’appalto.

Spiagge Libere attrezzate Imperia: in gestione due su cinque

Nel dettaglio, a ottenere la gestione della SLA Borgo Marina è stata la Cooperativa Jobel, mentre la SLA Borgo Foce è stata assegnata alla società Bera. In totale sono state 7 le domande pervenute.

Per quanto riguarda le 3 SLA di Borgo Prino sta proseguendo la procedura negoziata, che dovrebbe concludersi domani, poichè per due spiagge sono pervenute domande e per la terza è stato rilevato un errore nella documentazione dell’unica domanda pervenuta.

Il bando, lo ricordiamo, prevede una gestione per una durata pari a 4 anni, con la possibilità di proroga di un anno. Il totale complessivo dell’appalto (per tutti e 5 i lotti), riferito alla durata contrattuale certa di quattro anni (fino al 31.12.2025), ammonta a 1.760.000 euro.

Il valore complessivo massimo stimato dell’appalto per l’intero periodo contrattuale nonché per il periodo di eventuale rinnovo del servizio per un anno (fino al 31.12.2026) è pari a 2.200.000 euro al netto di Iva e/o di altre imposte e contributi di legge. Nel dettaglio, 750.000 euro per il Lotto 1, 450.000 euro per il Lotto 2, 650.000 euro per il Lotto 3, 200.000 per il Lotto 4 e 150.000 per il Lotto 5.