Ventimiglia: dalla Regione passo avanti per la riqualificazione delle Terre Bianche. “Sorgerà una scuola di botanica e un polo di attrazione internazionale”

Provincia

Un ulteriore passo in avanti nell’iter tecnico del progetto di riqualificazione delle Terre Bianche – ex Cava Grimaldi a Ventimiglia.

La pratica seguita dall’assessore regionale Marco Scajola

La Giunta regionale, su proposta dell’assessore all’Urbanistica Marco Scajola, ha individuato gli adeguamenti, propedeutici all’approvazione delle varianti al PUC e PTCP, che il Comune di Ventimiglia dovrà effettuare sulla documentazione presentata.

Il progetto prevede che il Principato di Monaco, proprietario delle aree, realizzi una nuova scuola botanica internazionale, nella quale ci saranno un auditorium e laboratori di ricerca, un parcheggio pubblico a servizio della stessa scuola e di Villa Hanbury, un parco verde di circa 70 ettari, il recupero della rete sentieristica che unisce le diverse località e una valorizzazione di interesse archeologico e paesaggistico, attraverso il ripristino del tracciato della via romana Iulia Augusta, oltre alla realizzazione di un nuovo complesso residenziale/turistico.

Sottolinea l’assessore Marco Scajola: “Un ulteriore passo in avanti per concretizzare questo importante progetto di riqualificazione urbana, che consentirà di restituire ai cittadini ed ai turisti un’area, attualmente dismessa e trasformarla in un polo di attrazione a livello internazionale. Un progetto importante non solo per la città di Ventimiglia, ma per tutto il Ponente, che potrà vantare la presenza di una scuola botanica di rilevanza internazionale e potrà valorizzare un luogo particolarmente suggestivo del nostro territorio”.