Imperia: un parco acquatico davanti alle spiagge di Borgo Marina. Via libera della Giunta al progetto, ecco cosa prevede

Attualità Imperia Provincia

Un parco acquatico gonfiabile davanti alle spiagge di Borgo Marina dal 15 luglio al 30 settembre. Il progetto, presentato dalla Cooperativa Jobel, a firma dell’architetto, e consigliere comunale, Roberto Saluzzo, è stato approvato dalla Giunta Comunale che ha deliberato di attivare, in via sperimentale, l’assegnazione di una concessione demaniale a carattere stagionale per l’estate 2022. Concessione poi rilasciata dal dirigente del settore demanio Nicoletta Oreggia lo scorso 24 giugno.

Imperia: un parco acquatico a Borgo Marina

Nel dettaglio, la Giunta ha deliberato di avviare in via sperimentale l’assegnazione di una concessione demaniale marittima a carattere stagionale per la realizzazione di un parco acquatico nel tratto di costa fronte la spiaggia libera attrezzata in Borgo Marina in uno specchio acqueo delle dimensioni massime di 800 mq, fatta salva la possibilità di revoca e di decadenza prevista dal Codice della Navigazione, per la sola stagione balneare 2022, al fine di verificare la fattibilità del Servizio e quindi procedere per gli anni successivi all’assegnazione dello specchio acqueo in questione, previa variazione del PUD”.

Il parco acquatico gonfiabile avrà dimensioni 40 m x 20 e sarà posto ad una distanza di 100 m dalla battigia, delimitato da gavitelli.

Per la collocazione del parco dovranno essere rispettare svariate prescrizioni:

  •  adeguato fondale tale da scongiurare eventuali incidenti dovuti ai tuffi o cadute accidentali;
  • idoneo servizio di salvataggio in mare da dedicare esclusivamente al parco acquatico;
  • opportuna segnalazione dei quattro punti perimetrali dell’area in concessione;
  • interventi eseguiti subordinatamente all’emissione di pertinente ordinanza di sicurezza della navigazione da parte dell’Autorità Marittima di Imperia con le ulteriori prescrizioni dalla medesima recate per la sicurezza della navigazione;
  • alle strutture sia assegnato il codice identificativo di cui al D.M 18/05/2007;