Imperia: inaugurata la pista ciclabile fra il Prino e San Lorenzo. A tagliare il nastro il campione Gianni Bugno/Le immagini

Attualità Imperia

Taglio del nastro questa mattina per l’apertura della ciclabile tra Borgo Prino e San Lorenzo al Mare. A tenere a battesimo la nuova ciclabile, insieme al sindaco di Imperia Claudio Scajola, il campione del ciclismo Gianni Bugno.

La cerimonia al Prino, poi la pedalata fino a San Lorenzo

La cerimonia di inaugurazione si è svolta in Piazzale Santa Lucia a Borgo Prino, poi le autorità e centinaia di appassionati della bici, giovani e meno giovani, hanno pedalato fino a San Lorenzo al Mare, dove ad attendere gli ospiti c’era il sindaco Paolo Tornatore con la sua Giunta. E’ stato quindi aperto il collegamento, ancora provvisorio e da percorrere per sicurezza con le bici a mano, che unisce la nuova ciclabile imperiese con quella già esistente.

Sulla via del ritorno, il sindaco Scajola e le autorità si sono fermate in diversi punti ad ammirare il panorama e la sistemazione del verde che caratterizza tutto il tracciato della ciclabile. Suggestivo il passaggio in galleria, illuminata e con musica in filodiffusione.

Questa sera dalle 21.00 alle 23.00, nella piazzola davanti alla Torre di Prarola, avrà luogo uno spettacolo di musica jazz.

Il sindaco di Imperia Claudio Scajola

Spiega il sindaco Claudio Scajola: “E’ una bella giornata. Si apre la ciclabile dopo tanta attesa. E’  una ciclabile in un percorso meraviglioso ed è l’occasione per ricucire il nostro territorio e lo si può fare guardando un panorama bellissimo. E’ un giardino botanico, perché le essenze sono rimaste quelle naturali di 150 anni fa, perché la linea ferroviaria bloccava il percorso e nessun umano ha potuto far danni. Un percorso bellissimo, con discese al mare e un modo per ricucire anche i rapporti umani dopo due anni e mezzo di pandemia.

Anche se su un passaggio provvisorio, oggi apriamo già il collegamento per arrivare fino ad Ospedaletti. Dall’altra parte, i lavori stanno proseguendo velocemente, anche se è difficile dare date, anche perché vogliamo far passare il tubo del Roja e ci riusciremo, per coniugare due esigenze molto importanti. Sono fiducioso che per Pasqua potremo andare dalla Galeazza a Ospedaletti.

I fondi di partenza sono di 14 milioni e mezzo di euro, ma abbiamo dovuto inserire altre risorse, per fare ancora di più e renderla ancora più bella e fruibile e per questo abbiamo inserito anche una navetta elettrica, per incrementare la mobilità”

L’assessore regionale Marco Scajola

Sottolinea l’assessore regionale Marco Scajola: “L’obbiettivo è un’unica pista ciclabile in tutta la Liguria, che guardi verso Roma e verso la Francia e per questo abbiamo già preso contatti con l’Amministrazione di Mentone. Una grande giornata per tutti. Come Regione abbiamo fatto la nostra parte con un finanziamento qui nel Ponente di poco meno di 10 milioni di euro e bene ha fatto l’Amministrazione di Imperia e bene sta facendo quella di San Lorenzo, anche loro hanno avuto il finanziamento un po’ più tardi.

Stiamo lavorando anche per la parte dianese, anche per affrontare i problemi geologici che ci sono sulla collina. Operiamo con finanziamenti in parte regionali e in parte nazionali, per recuperare questo territorio“.

Il sindaco di San Lorenzo al Mare Paolo Tornatore

Dice il sindaco di San Lorenzo al Mare Paolo Tornatore: “Penso nell’arco di due mesi di finire l’opera. Abbiamo acquisito tutti i permessi e il finanziamento lo abbiamo avuto alla fine di dicembre e dobbiamo solo appaltare. E’ stata fondamentale la Regione e in particolare l’assessore Marco Scajola, che è un amico e grazie a lui abbiamo avuto un finanziamento di un milione e 400 mila euro.

La stazione ferroviaria è stata acquisita da una ditta di San Lorenzo, i fratelli Di Massa e faranno un bike hotel, come previsto dal piano regolatore e dal piano paesaggistico della zona”.

Il vicepresidente della Regione Alessandro Piana

Sottolinea il vicepresidente della Regione Alessandro Piana: “Una giornata meravigliosa e un opera importante e guardando i tanti giovani che oggi hanno approfittato per godersi questa giornata, mi veniva in mente quanto la politica possa dare alle nuove generazioni ed è questa strada che dobbiamo continuare a percorrere. In alcuni tratti non si sa se pedalare o fermarsi a guardare il mare e le montagne. E’ un qualcosa di unico, che possiamo vantare solo noi e dobbiamo quindi sfruttare queste opportunità“.

Gianni Bugno

Dice il campione di ciclismo Gianni Bugno: Con piacere ho accettato l’invito per aprire una pista ciclabile qui ad Imperia. E’ una bella soddisfazione. E’ un tratto che si congiunge a quello esistente e quindi importante e poi è fondamentale per Imperia, perché è una città che offre molto. Sicuramente una ciclabile nella quale si respira anche il profumo della Milano – Sanremo“.

Il taglio del nastro