Imperia: “Perdita d’acqua in negozio da 10 giorni e nessuno interviene”. L’appello della commerciante di piazza Dante. “Assurdo, se non avessimo la nostra pompa saremmo allagati” / Foto e video

Cronaca Cronaca Imperia

“Non è possibile che da 10 giorni abbiamo una perdita d’acqua in negozio derivante dall’acquedotto e Rivieracqua non interviene”. Questo lo sfogo di Patrizia Curti, titolare del negozio di giocattoli “Dado” in piazza Dante, nel pieno centro di Oneglia, che si è rivolta alla Redazione di ImperiaPost per lanciare un appello affinchè chi di dovere intervenga il più celermente possibile per riparare il guasto. 

Una situazione paradossale considerando il periodo di grave siccità che rende l’acqua un bene ancora più prezioso del solito. Negli ultimi giorni, lo ricordiamo, alcune frazioni di Imperia, a causa di un grave guasto nella zona di Montegrazie, sono rimaste senz’acqua per giorni, con i conseguenti disagi per i residenti.

Imperia: l’appello della commerciante di piazza Dante

“Circa 10 giorni fa è iniziata a fuori uscire una perdita d’acqua nel magazzino del negozio al piano seminterrato- racconta Patrizia Curti – abbiamo così subito chiamato Rivieracqua che è arrivata sul posto per verificare. Gli operai ci hanno confermato che si tratta di una perdita dell’acquedotto, quindi acqua potabile, e hanno assicurato che sarebbero venuti a riparare il guasto. I giorni però sono passati e non si è più visto nessuno.

La perdita continua ad esserci, si sente il rumore dell’acqua costante e si può vedere fuoriuscire da più punti. Il pavimento sta cominciando ad allagarsi. La situazione è contenuta solo perchè, fortunatamente, tempo fa abbiamo installato una pompa che ci serve in caso di abbondanti piogge per evitare allagamenti. Senza la nostra pompa, a quest’ora il magazzino sarebbe completamente allagato.

Tutto questo si aggiunge al fatto che in questi giorni l’acqua manca in diverse frazioni ed è assurdo che, dall’altra parte, si sprechi un bene così prezioso.

Oggi ho fatto la quarta segnalazione al numero di emergenza di Rivieracqua, dopo innumerevoli chiamate andate a vuoto, e mi hanno detto che manderanno qualcuno. Ho chiamato anche il Comune di Imperia che ha riferito che solleciterà Rivieracqua per intervenire al più presto.

Lanciamo un appello affinchè non si sprechi più un solo momento”.