Cervo: crisi idrica, parla Sindaco Cha. “In arrivo vasca di accumulo per sopperire ai cali di pressione. Il Governo approvi lo stato di emergenza”

Attualità Golfo Dianese

“In arrivo una nuova vasca di accumulo per far fronte alle emergenze”. Lo ha dichiarato il Sindaco di Cervo Lina Cha a seguito dell’ennesimo guasto all’aquedotto Roja, avvenuto ieri in via Capocaccia a Diano Marina, che ha causato disagi all‘approviginamento idrico anche a Cervo.

Nonostante sia terminata la riparazione, sopraggiungono ancora segnalazioni di assenza d’acqua in alcune abitazioni, specialmente nella parte alta del paese, questo a causa della mancanza di adeguata pressione sulla tubazione del Roja. Per questo il Sindaco ha chiesto a Rivieracqua di provvedere all’installazione di una vasca di accumulo per compensare le carenze.

Cervo: crisi idrica, parla Sindaco Cha. “In arrivo vasca di accumulo per sopperire ai cali di pressione. Il Governo approvi lo stato di emergenza”

“Purtroppo i disagi sono legati all’abbassamento di pressione successivo ai guasti all’acquedotto. L’approvvigionamento è ballerino perché le vasche collinari si riempiono tramite pompaggio e mancando la pressione sul tubo Roja, le pompe non partono. Essendoci continue rotture, ogni volta ristabilire la pressione adeguata è un lungo processo.

Come Comune abbiamo acquistato una vasca di accumulo proprio per sopperire a queste mancanze e che verrà messa a livello della vasca in zona San Bernardo, con una portata di 200 metri cubi. L’abbiamo ordinata e poi Rivieracqua procederà all’installazione. Dovrebbe essere operativa nel giro di circa 10 giorni.

Noi continuiamo il controllo e il monitoraggio tramite la stazione da remoto che controlla le vasche e agiamo per intervenire nei momenti di emergenza.

Se il Governo dichiarerà, come ci auguriamo, lo stato di emergenza per siccità, come richiesto dalla Regione Liguria, proveremo a rientrare nei costi derivanti dalla crisi idrica che interessa il nostro territorio”.