Case in legno: quando l’edilizia sostenibile diventa una missione. A Imperia la professionalità di MD Building Group. “La differenza la fanno i dettagli”

Shopping

Il legno come passione e sguardo verso un futuro sostenibile. È questa la linea che guida il lavoro della MD Building Group, realtà imperiese con sede a San Lorenzo al Mare, che da 10 anni ha deciso di dedicarsi all’edilizia sostenibile e all’efficienza energetica, specializzandosi nella progettazione e nella costruzione di case in legno.

In un mondo dove tutto corre alla velocità della luce, il segreto per fare la differenza è “fare le cose fatte bene”, mettendo al primo posto qualità e innovazione, in ottica di sostenibilità e durata nel tempo. Come? Attraverso un’estrema cura del dettaglio basata sulle solide fondamenta di competenze interdisciplinari.

Ad accompagnarci nel viaggio alla scoperta della bioedilizia in legno è il team di professionisti della  MD Building Group, che ha risposto a tutte le nostre domande per far luce su questo settore in costante sviluppo.

Chi è la MD Building Group e di cosa si occupa?

“La MD Building Group nasce dalla fusione delle competenze tecniche di una società di ingegneria con la passione e la qualità artigianale di un’impresa edile dall’esperienza ventennale. I servizi che offriamo sono caratterizzati da una forte interdisciplinarità“.

Come mai avete scelto di specializzarvi nelle case in legno?

  1. La passione per il legno
    “È la passione che ci guida. Abbiamo scelto di dedicarci alle case in legno perchè è ciò che ci appassiona di più. Il legno è un materiale naturale che trasmette benessere e pace, e che rimanda al concetto di vita sana ed ecosostenibile. È un materiale naturalmente antisismico, armonioso, resistente e igroscopico, che quindi assicura un continuo scambio di umidità negli ambienti creando un clima ben equilibrato. Inoltre, apre a possibilità costruttive e architettoniche illimitate, lasciando libero sfogo alla fantasia e ai desideri di ognuno”.
  2. Responsabilità ambientale e lungimiranza
    “Ma non è solo questo. Per noi è anche una scelta di responsabilità ambientale, un tema che abbiamo a cuore e che non può più essere trascurato. Usare il legno per costruire significa affidarsi a un materiale che cresce in maniera naturale, senza bisogno di energia per essere prodotto, e che anzi immagazzina al suo interno oltre una tonnellata di CO2, per ogni metro cubo di legno, sottraendola all’atmosfera.
    Se pensiamo che oltre il 40% delle emissioni globali di CO2 sul pianeta deriva dal riscaldamento e raffrescamento dei nostri edifici, è facile capire l’urgenza di puntare sulla bioedilizia per preservare l’ambiente per le future generazioni.
    L’importanza di vivere in un ambiente sano, confortevole e salubre è un’esigenza che si è resa ancora di più urgente ed evidente dopo gli ultimi anni in cui abbiamo affrontato la pandemia Covid, che ha costretto gli italiani a trascorrere lunghi periodi tra le mura di casa. L’ambiente in cui viviamo gran parte delle nostre giornate deve essere adatto alle nostre esigenze, per questo l’obiettivo principale che perseguiamo è quello di migliorare la qualità della vita dei nostri clienti“.
  3. Fare le cose fatte bene
    “Il legno, inoltre, rispecchia la nostra dedizione nel fare le cose fatte bene. Questo perchè ci obbliga a progettare tutto in anticipo e con estrema precisione, studiando in maniera dettagliata ogni particolare, subito visualizzabile in 3D attraverso il modello digitale Building Information Modeling (BIM). Ciò significa che i problemi si affrontano e si risolvono tutti in fase di progettazione e non si hanno sorprese in cantiere. Problemi che, nell’edilizia tradizionale, si tentano di sistemare con ‘punta e mazzetta’, spesso con costi più alti e con una riduzione della qualità costruttiva.

    Al contrario, una casa in bioedilizia, una volta terminata la progettazione, ha costi certi dall’inizio alla fine del processo”.

 

C’è ancora diffidenza sulle case in legno?

“Sempre meno. Negli ultimi anni in Italia, e anche da noi in Liguria, sta crescendo esponenzialmente la consapevolezza e la cultura costruttiva, come dimostra l’aumento della domanda nel mercato. È vero che c’è ancora qualcuno che associa l’idea di una casa in legno a una baita di montagna o un bungalow, ma succede quando non si ha conoscenza di questo settore.

Solitamente i preconcetti di chi si affaccia per la prima volta alla bioedilizia in legno sono relativi alla resistenza al fuoco o alla durabilità delle strutture.

  1. Resistenza al fuoco
    “Una casa in legno non brucia nè più nè meno di una struttura in edilizia tradizionale. La differenza è che, in caso di innesco, il legno brucia molto lentamente e in maniera controllata, consentendo l’evacuazione in sicurezza e in tempi calcolabili e prevedibili”.
  2. Durabilità nel tempo
    “Con la giusta progettazione e la corretta posa in opera, una casa in legno è eterna, non ha data di scadenza”.
  3. Pregi e difetti dei materiali
    “Ogni materiale ha pregi e difetti e diventa quindi essenziale una conoscenza approfondita delle caratteristiche e delle proprietà, per questo è fondamentale affidarsi a un’azienda con comprovata esperienza.
    Il legno è un super materiale e, come abbiamo visto, ha enormi pregi, ma deve essere trattato con cura, rispetto, competenza e conoscenza. I punti deboli che può presentare sono facilmente superabili grazie a un’attenta progettazione e costruzione. 
    Spesso abbiniamo il legno ad altri materiali con proprietà specifiche per massimizzare i vantaggi di ognuno. Il segreto del futuro sostenibile è sfruttare i vantaggi naturali dei materiali con la giusta innovazione e ingegnerizzazione”.

Parliamo di sostenibilità, il consumo del legno non rischia di alimentare la deforestazione?

“No. Ogni ora, in Italia, cresce una quantità di legno che equivale a quella necessaria per costruire un’intera casa. La materia prima non manca. Ciò che è fondamentale è affidarsi a produttori che gestiscono le foreste in maniera certificata. Per questo noi sosteniamo l’intera filiera scegliendo unicamente il legno che proviene da foreste a gestione certificata PFSC e FSC, per cui quando si abbatte un albero ne viene piantato un altro. Questo da una parte rinnova e rigenera le foreste e dall’altra garantisce la sostenibilità della bioedilizia”.

Perchè tornare a un materiale antico come il legno?

“Il legno è il materiale da costruzione più antico che esista, che è stato però abbandonato per diverso tempo in favore di materiali più moderni che oggi stanno mostrando molte debolezze. Negli ultimi 15 anni, il legno è ritornato a rappresentare un risorsa preziosa per l’edilizia grazie all’elevatissimo contenuto di innovazione tecnologica che, abbinato ad una attenta ingegnerizzazione, può portare ad ottenere edifici con alti standard costruttivi, efficienti energeticamente, confortevoli, sicuri in caso di terremoto e costruiti in tempi brevi.

Chi desidera una casa in bioedilizia spesso sposa innanzitutto una filosofia di vita, più sana, più ecologica, più naturale, per recuperare un rapporto equilibrato con la natura. Questo è il faro che ci guida: realizzare le condizioni per garantire la vita che vogliamo per le nostre famiglie, per i nostri clienti, per il nostro futuro”.

Una casa in legno appare anche esternamente in legno?

“Non per forza. Il legno è la struttura portante della casa e resta ben protetto. Non è mai esposto direttamente alle intemperie esterne. Eventualmente si possono fare rivestimenti in legno, che sono manutenibili e sostituibili, esattamente come si può realizzare un rivestimento in pietra, in metallo, in ceramica. Lì entra in gioco la massima personalizzazione, oltre che in fase progettuale, anche nel design.

Spesso abbiniamo la struttura portante in legno a un cappotto di sughero proprio per coerenza, essendo un altro materiale naturale ed ecologico che si ricava proprio dalla corteccia degli alberi. È un materiale ignifugo e traspirante che non assorbe acqua, ed è quindi l’unico isolante che può rimanere all’esterno senza dover essere intonacato, proteggendo la struttura di legno proprio come fa la corteccia. È la natura che insegna”.

Perchè un cliente dovrebbe scegliere di costruire un edificio in legno con MD Building Group?

  1. Certificazioni CasaClima
    “La nostra filosofia è quella di incentrare le proposte su soluzioni qualitative e di efficienza. Per questo abbiamo voluto aggiungere un ulteriore step alla nostra professionalità, scegliendo di far certificare tutte le nostre case. Come? Attraverso sistemi di verifica di enti terzi come il protocollo CasaClima, un ente di certificazione pubblico ed indipendente, non coinvolto nel processo edilizio, che, a seguito di una serie di controlli, rilascia una certificazione energetica che rappresenta una garanzia di trasparenza e di qualità sia sull’efficienza energetica sia sul costruito finale.
    Si tratta di una certificazione volontaria, un percorso che decidiamo di affrontare per dimostrare ulteriormente la nostra serietà e la qualità del nostro lavoro, facendo parlare i fatti, più che le parole.
    In particolare, il protocollo CasaClima prevede tre livelli di controllo e di garanzia: il primo è sul progetto, il secondo è sul cantiere, che deve rispecchiare con precisione il progetto, il terzo è sul costruito. Una volta terminato l’edificio, un tecnico abilitato esegue il test di tenuta all’aria (Blower Door Test), mettendo il fabbricato in pressione per controllare che le perdite d’aria rimangano all’interno di un range stabilito, fondamentale per valutarne il comfort, l’efficienza energetica e la tenuta acustica”.
  2. Studio d’ingegneria al servizio diretto dell’impresa
    “Il nostro approccio è mirato alla definizione degli obiettivi, sulla base di criteri oggettivi come i costi, l’efficienza, il design, e al raggiungimento di tali obiettivi lavorando in modo sinergico tra le varie figure professionali. Avere uno studio interno, collegato strettamente all’impresa, è il modo migliore per eliminare tutte le possibili incomprensioni tra i numerosi soggetti che entrano in gioco nella realizzazione di un edificio. Il cliente avrà tutto sotto controllo confrontandosi con un unico referente, affiancato e accompagnato durante tutto il processo.Lo studio è la mente, l’impresa le braccia: devono lavorare assieme per ottenere i risultati richiesti.
    A questo proposito vorremo sottolineare che conosciamo bene il lavoro degli architetti e ne condividiamo le sfide. Il nostro intento è lavorare con loro gomito a gomito aiutandoli a realizzare ciò che desiderano costruire: edifici ambiziosi, sostenibili, unici.
    Dall’idea alla realizzazione finale sediamo allo stesso tavolo. Poi, ingegnerizziamo e ottimizziamo le idee degli architetti. Quando serve inventiamo ciò che ancora non esiste con soluzioni uniche, come i loro edifici”.
  3. Conoscenza del territorio per una gestione migliore del cantiere
    “Un aspetto da non sottovalutare è la conoscenza del territorio dove si opera, in tutte le sue specificità, e non solo. Essere sul posto aiuta a mantenere un costante e diretto contatto con noi per qualunque esigenza e confronto”.

Quali tipi di edifici e case avete realizzato?

Ecco alcuni esempi:

Ecco di seguito altri esempi di edifici di cui abbiamo curato l’ingegnerizzazione.

  • Villaggio dei Fiori a Sanremo: reception e ristorante
  • Edificio Multipiano Gardenia a Lodi

Quali sono gli sviluppi/obiettivi futuri?

“Il nostro focus è il costante miglioramento e l’accrescimento delle competenze stando sempre al passo con l’innovazione e le richieste del mercato. Puntiamo a diventare un punto di riferimento per le costruzioni in legno in Liguria.

Per questo, la nostra prossima sfida è la realizzazione, a Loano, del primo edificio in legno e sughero multipiano che sarà certificato CasaClima in Liguria. Un progetto che rappresenta ancora una volta lo sviluppo costante di questo settore che va verso la realizzazione non più solamente di abitazioni indipendenti, ma di interi edifici composti da più alloggi. Una direzione che va a intercettare un’esigenza del mercato composta da persone che vorrebbero vivere in una casa in legno ma che non possono permettersi la costruzione di una villa o non vogliono vivere fuori dal centro”.

Per info e contatti:

  • Visita la pagina Facebook “MD Building Group” cliccando qui
  • Chiama il numero 0183 92088
  • Scrivi a info@mdbuildingroup.com