Canottaggio: Alice Ramella campionessa mondiale Under 23: gioia per la Canottieri Santo Stefano al Mare e il College Universitario di Pra’

Sport

Alice Ramella conduce la Canottieri Santo Stefano al Mare e la Liguria remiera sul tetto del mondo. Nel 4 di coppia Pesi Leggeri, ai Mondiali Under 23 di Varese, la vogatrice sanstevese conquista il titolo iridato insieme a Bianca Saffirio (Esperia), Maria Sole Perugino (Baldesio) e Sara Borghi (Gavirate) al termine di una finale ampiamente dominata con 8 e 16 secondi rifilati rispettivamente a Germania e Francia.

Grande soddisfazione per la Canottieri Santo Stefano al Mare, dal papà e allenatore Andrea Ramella allo zio e presidente Fulvio Garibaldi arrivando alla zia e dirigente Claudia Ramella e per i cugini e vogatori Federico e Francesco Garibaldi. Massima felicità anche per il Comitato Regionale FIC Liguria della presidente Carola Macca’ dato l’impegno assunto in questo ultimo anno per il College Federale Universitario di Genova Pra’, realizzato dalla Federazione Italiana Canottaggio in collaborazione con il Comune di Genova e l’Università di Genova, di cui Alice fa parte e Giulio Basso è il responsabile tecnico.

Sono motivo d’orgoglio anche altre due importanti piazzamenti. Alessandro Bonamoneta, tesserato per Fiamme Gialle e Sportiva Murcarolo, raggiunge la finale nel 4 senza, specialità in cui insieme ai suoi compagni Comini, Caramaschi e Verità chiude al quinto posto. Andrea Licatalosi (Sportiva Murcarolo) è ottavo nel doppio insieme a Tommaso Molinari del Cus Pavia. Bonamoneta e Licatalosi si confermano cosi ad alti livelli anche a questo Mondiale.

Si chiude al quarto posto il Mondiale di Martino Cappagli (Canottieri Sampierdarenesi) e Guglielmo Melegari (Sportiva Murcarolo) impegnati questa settimana a Varese nel 4 senza Junior insieme a Ferdinando Chierchia e Giorgio Maddaloni. Un risultato prestigioso conseguito due mesi dopo l’argento agli Europei e arrivato dopo la vittoria in batteria e il secondo posto nella semifinale di ieri.

La finale  parte con l’Italia ben inserita nel gruppo, ma con la Gran Bretagna al comando seguita a ruota dalla Germania. Italia quinta al passaggio dei primi 500 metri con la Gran Bretagna in testa seguita da Germania e Romania. I britannici sembrano decisi a non abdicare al comando delle operazioni, ma la Germania fa pressing anche per contenere la Romania. Ma prima dei 1000 metri, mentre la Gran Bretagna è al comando, la Romania supera la Germania, terza e al quarto posto troviamo la Danimarca che precede la barca azzurra, quinta a metà gara. Al passaggio dei 1500 nonostante le varie tattiche la Gran Bretagna è sempre in testa con la Danimarca che attaccando ha superato nel frattempo la Germania e la Romania. Sul finale vittoria della Gran Bretagna con la Danimarca che vince l’argento ai danni della Romania che si deve contentare del bronzo. Quarto posto per l’Italia che negli ultimi trecento metri ha superato la Germania e insidiato la Romania.