Imperia: abbandono di rifiuti, in sei giorni scattano 8 sanzioni della Polizia Locale. “Cittadini e attività commerciali, individuati dalle telecamere e dagli appostamenti”

Attualità Imperia

Primo report sull’attività di contrasto all’abbandono dei rifiuti messa in campo la scorsa settimana dall’Amministrazione Comunale di Imperia.

Dopo la direttiva firmata dal sindaco Claudio Scajola, indirizzata alla Polizia Municipale, sono state destinate due unità di personale del Comando per controlli, sopralluoghi e verifiche sul corretto conferimento dei rifiuti, che hanno portato a sanzionare 8 cittadini nei primi sei giorni di attività.

Abbandono di rifiuti a in sei giorni scattano 8 sanzioni

Nel dettaglio, gli agenti hanno osservato e sanzionato episodi di abbandono di rifuti in via Airenti a Caramagna, in zona Argine Sinistro, a Sant’Agata e in vico Santa Elisabetta. In zona San Lazzaro è stato invece individuato un cittadino che gettava il proprio sacchetto nei carrellati di altri. Per abbandono di rifiuti sono state sanzionate anche due attività commerciali di Oneglia.

Le violazioni sono state accertate in cinque casi tramite gli appostamenti e in tre grazie all‘utilizzo del sistema di videosorveglianza cittadino. Le sanzioni arrivano fino a 450 euro.

“A fronte di un impegno costante da parte della stragrande maggioranza dei cittadini, che ci ha permesso di ottenere risultati importanti sul tema del decoro e del rispetto dell’ambiente, continua ad esserci una minoranza di incivili senza alcun rispetto della cosa pubblica. Gli agenti, con i quali mi complimento per il lavoro svolto sinora, mi hanno riferito che alcune delle persone individuate avevano atteggiamenti da comportamento abituale. Andremo avanti con ancora maggiore attenzione e capillarità”, dichiara il sindaco Claudio Scajola.