Imperia: il ministro del Turismo in visita al Raduno in Calata Anselmi. “Le Vele d’Epoca inserite fra gli eventi da sostenere e promuovere”/Foto e Video

Cultura e manifestazioni

Il ministro del Turismo Massimo Garavaglia è giunto in visita questa mattina al Raduno delle Vele d’Epoca di Imperia, accompagnato dal sindaco Claudio Scajola e dalle altre autorità locali.

Garavaglia ha evidenziato  come il ministero del Turismo abbia inserito il Raduno imperiese fra gli eventi di interesse nazionale da sostenere e promuovere anche all’estero.

“Abbiamo inserito le Vele d’Epoca di Imperia in un calendario di eventi che il Ministro del Turismo promuove e sostiene a livello nazionale”

Spiega il ministro Garavaglia: “Noi seguiamo personalmente questo evento da anni, lo conosciamo molto bene e lo apprezziamo. Il sindaco Scajola ci ha chiesto una mano e noi ben volentieri come ministero abbiamo inserito le Vele d’Epoca di Imperia in un calendario di eventi che il Ministero del Turismo promuove e sostiene a livello nazionale.

Abbiamo chiesto a tutte le regioni di segnalare eventi iconici e particolarmente rilevanti. Questo è stato il primo esempio che abbiamo fatto noi come ministero. Per noi questa è la prima volta che partecipiamo come ministero, la prima di tante anche perché è stata inserita in una programmazione pluriennale”.

Per quanto riguarda il Caro Bollette?

Sarà un autunno difficile per tutti , anche per il turismo che sappiamo essere un settore particolarmente energivoro. La stagione è andata benissimo, con tantissime realtà che hanno addirittura superato i numeri del 2019. Il 2019 è stato l’anno record del turismo italiano, superare vuol dire fare il record dei record. Fatto in un anno che aveva i primi 4 mesi ancora con le restrizioni. Ancora a Pasqua noi avevamo delle restrizioni maggiori rispetto ad altri nostri Paesi concorrenti. Aver fatto il record quest’anno vuol dire che il turismo è andato molto bene.

La stagione non è ancora finita, siamo in piena stagione turistica. Poi partirà anche quella invernale. C’è il problema dell’energia su cui si interviene. Ieri abbiamo fatto il Consiglio dei Ministri e arriverà in Parlamento la relazione per prevedere l’utilizzo delle maggiori entrate. Il dato importante è che che questi 6 miliardi e oltre di maggiori entrate, derivano in parte proprio dal turismo che è andato particolarmente bene. Il Pil quest’anno è stato elevato a 3,5. La stagione è andata bene e mancano ancora i dati del terzo trimestre. Il tema dell’energia va affrontato, ci sarà questo primo intervento a livello governativo, ma credo che l’intervento più importante lo dovrà fare l’Europa, tutti insieme”.

Come ha vissuto la caduta del Governo Draghi?

È caduto perché qualcuno ha deciso di non votare più la fiducia, i 5 Stelle. Mancava una componente di quelle che sono le componenti che hanno fatto nascere questo Governo e quindi era inevitabile questo avvicendamento. Adesso si vota e la parola va al popolo sovrano”.

Claudio Scajola

“Ci tengo a dire che questo è un evento importante, significativo non soltanto per Imperia. Lo scorso anno è stato visitato dal Ministro, apprezzato, e ha preso l’impegno che lo avrebbe inserito nelle principali manifestazioni italiane, per dare un lancio internazionale.

Il Ministro è stato di parola, quello che ha detto lo ha fatto. Abbiamo avuto un contributo economico importante che serve per fare una bella manifestazione.

Inserendolo fra gli eventi più importanti del nostro Paese, significa lanciarlo nel mondo.

Oggi ci ha detto e non dubito che sarà mantenuto, che questa manifestazione è stata inserita nel calendario anche per i prossimi anni, come une evento importante per il Ministero del Turismo del nostro Paese.

Questo è molto significativo, tanto più in tempi dove siamo abituati più alle parole che ai fatti”.