Andora: il porto turistico premiato al Salone Nautico di Genova con il “Blue Marina Awards”. “Grande soddisfazione che ripaga dell’impegno di questi anni”/Foto e Video

Alassio e Andora

Grande soddisfazione tra i porti che hanno partecipato alla prima edizione dei “Blue Marina Awards”, promossi da Assonautica italiana e nati da un’idea di Walter Vassallo, che ne ha coordinato l’organizzazione. La cerimonia di premiazione si è tenuta al Salone Nautico di Genova alla presenza di autorità e operatori del settore e in Liguria ha visto trionfare il porto Marina Resort di Andora.

Il nuovo marchio di eccellenza della nautica nasce dalla partnership fra Assonat e Rina

Il nuovo marchio di riconoscimento alle eccellenze della nautica ha visto partner Assonat (Associazione nazionale approdi e porti turistici della Confcommercio) e il RINA, ente tecnico dei premi che ha definito i requisiti di valutazione super partes e quindi ha analizzato le risposte da parte dei porti e approdi turistici ai questionari appositamente predisposti.

I vincitori Blue Marina Awards 2022:

Premio innovazione: Marina di Andora
Premio sostenibilità: Venezia Certosa Marina
Premio accoglienza turistica: ex aequeo Pontile Gallipoli e Marina di Sapri
Premio sicurezza: Bisceglie Approdi Marina Resort

Il sindaco di Andora Mauro Demichelis annuncia l’avvio della riqualificazione del porto turistico. “Via libera dal ministero dell’Ambiente”

Sottolinea il sindaco di Andora Mauro Demichelis: “Siamo contenti perché solo quattro Comuni in Italia hanno ricevuto questo premio e l’unico comune che ha ricevuto il premio per l’Innovazione è Andora, con il suo porto, Bandiera Blu dal 1987, perché applica e tratta innovazione, naturalmente unita a tantissimi altri aspetti che noi stiamo realizzando, non ultimo il fatto che fra poco inizieranno i lavori del grande progetto di riqualificazione del porto per il quale finalmente il ministero dell’Ambiente ci ha dato l’ok. 

Sarà sicuramente un supporto per i diportisti, un miglioramento per l’economia del nostro territorio, per il nostro turismo, per i nostri turisti. Il porto di Andora è al centro della nostra città e quindi credo sia un momento importante la riqualificazione del porto per aiutare sia i diportisti che tutte le persone che lo frequentano”.

Il presidente di Ama Fabrizio De Nicola

Spiega il presidente di Ama, Azienda multiservizi di Andora, che gestisce il porto, Fabrizio De Nicola: “Il porto turistico di Andora è da sempre impegnato nella salvaguardia dell’ambiente, come testimoniano le innumerevoli certificazioni ottenute e l’iscrizione al registro europeo Emas. Da qualche anno stiamo puntando ad individuare fonti energetiche alternative, nell’ambito anche dell’economia circolare, prendendo contatti con start up innovative.

Parallelamente ci sono nuovi servizi per i diportisti e i cittadini, come la stazione di ricarica per le auto elettriche, il noleggio di bici a pedalata assistita, le bici gratuite per la Marina Resort, la presenza nel porto del Seabin per la pulizia delle acque marine, servizi di prenotazione on line dei posti del solarium del porto, l’offerta ai diportisti di un sistema di monitoraggio delle condizioni meteo e servizi informativi meteo in collaborazione con l’Arpal, eventi velici plastic free, avvio nella gestione differenziata dei rifiuti e sensibilizzazione di diportisti, lavoratori e fornitori. Questo premio ci incoraggia a continuare sulla strada intrapresa perché il nostro lavoro è legato al mare e vogliamo tutelarlo”.

Silvia Garassino, amministratore delegato di Ama Andora

Dice Silvia Garassino, amministratore delegato di Ama Andora: “E’ un premio importante, perché certifica ancora una volta, se ce ne fosse bisogno, tutto l’impegno che mettiamo a vivere nell’intraprendere tutte le attività utili a vivere il presente. Innovazione significa vivere il presente e accogliere tutte le istanze che la società ci pone, dalle colonnine elettriche, al contenimento dei rifiuti, all’economia circolare, alla blue economy. Tutti i nostri sforzi sono racchiusi oggi in questo premio“.