Imperia: 50enne trova l’auto distrutta nel parcheggio del Palasalute. Scatta la denuncia ai Carabinieri. “Chi ha visto qualcosa mi contatti”/Le immagini

Attualità Imperia

“Chi è stato si metta una mano sulla coscienza”. Questo l’appello di una 50enne imperiese, dipendente Asl, che, due giorni fa, la mattina di lunedì 17 ottobre, ha ritrovato la sua auto, posteggiata nel parcheggio del Palasalute, completamente distrutta.

Su un bigliettino, lasciato sul parabrezza, un numero di telefono che non risulta rintracciabile. Per questo motivo, la donna, dopo aver denunciato quanto accaduto ai Carabinieri, lancia un appello per riuscire a ritrovare il responsabile.

Imperia: 50enne trova l’auto distrutta nel parcheggio del Palasalute, scatta la denuncia ai Carabinieri

“Lunedì sono andata a lavorare come di consueto – racconta la donna a ImperiaPost – sono arrivata verso le 8 e ho messo l’auto nel parcheggio del Palasalute. Alle 10.45 arriva l’amara sorpresa. Vengo chiamata dall’addetto che mi avvisa che la mia auto ha subito dei danni.

Quando sono andata a vedere sono rimasta senza parole – continua – mi aspettavo una botta o un danno contenuto e invece l’auto sembrava uscita da un incidente stradale tanto è stata danneggiata. 

Oltre i danni alla carrozzeria, c’è il semiasse posteriore rotto. Parliamo di migliaia di euro di danni. Ho presentato denuncia ai Carabinieri che provvederanno alle verifiche.

Sull’auto, infatti, ho trovato solo un biglietto con scritto ‘Mi chiami’ e un numero con 8 cifre che non suona. Non so se sia stato lasciato di proposito un numero inesistente oppure se si tratti di uno sbaglio dovuto al momento concitato. In ogni caso, lancio un appello a tutti: se qualcuno lunedì, in quell’orario (8-10.45) avesse sentito o visto qualcosa di utile è pregato di segnalarlo.

E alla persona responsabile dico: per favore si metta una mano sulla coscienza e si faccia viva”.

In caso di informazioni utili contattare privatamente la Redazione di ImperiaPost per mettersi in contatto con la protagonista della vicenda.