Imperia: passaggi di livello, vertice in Comune. Assemblea dei lavoratori vota per il solo criterio della meritocrazia

Attualità Imperia

C’è grande fermento, in Comune, a Imperia, nelle ultime settimane, per gli imminenti passaggi di livello dei dipendenti comunali.

Imperia: passaggi di livello, sindacati incontrano segretario generale

Il Comune di Imperia ha istituito un fondo pari a 50 mila euro che dovrebbe consentire il passaggio di livello, per ogni settore, di circa sette dipendenti. Nei giorni scorsi si è tenuta a Palazzo Civico un’assemblea dei lavoratori piuttosto accesa al termine della quale è stato votato, a maggioranza assoluta, come criterio per il passaggio di livello, il giudizio dirigenziale, negli ultimi tre anni, sull’operato dei dipedenti. Un criterio, quest’ultimo, stabilito dall’Aran, l’Agenzia per la rappresentanza Negoziale della Pubbliche Amministrazioni, che non tiene conto dell’anzianità di servizio e della collocazione a riposto, come avveniva in passato.

Oggi, 29 novembre, è in programma un vertice tra i sindacati, che porteranno sul tavolo la decisione dell’assemblea dei lavoratori sui criteri per i passaggi di livello, e il segretario generale Rosa Puglia. Secondo quanto trapela il Comune di Imperia avrebbe ipotizzato un incremento del budget destinato ai passaggi di livello con, però, alcune modifiche ai criteri, una delle quali prevederebbe il passaggio di livello per anzianità. Una soluzione che, nel caso fosse confermata, sarebbe fortemente osteggiata dai dipendenti.