Covid, Liguria: casi in calo nelle ultime settimane di dicembre, assessore Gratarola. “Vaccinazione arma più efficace. Non dobbiamo abbassare la guardia”

Coronavirus

Sono oltre 3 milioni e 700 mila le dosi di vaccino somministrate in Liguria dall’inizio della pandemia del Covid19. Di queste 186.896 sono le second booster (quarte dosi) e 6.999 le ulteriori dosi di richiamo (quinte dosi).

L’appello delle istituzioni liguri, rilanciato anche dalla campagna promossa da Regione Liguria e Alisa “No vax no party, si vax sì parte”, è quello di vaccinarsi sia contro il covid sia contro l’influenza per mettersi in sicurezza, specie dalle forme più gravi delle malattie.

“Siamo nella fase di plateau per quanto riguarda l’influenza e assistiamo ad una diminuzione della diffusione del Covid – spiega Angelo Gratarola, assessore alla Sanità della Regione Liguria – ma non dobbiamo abbassare la guardia e tenerci pronti ad affrontare nuove ondate, in un contesto nel quale abbiamo imparato a convivere con il Covid. La vaccinazione resta la via più efficace per combattere il virus e, anche durante il periodo delle festività, sono attivi gli hub vaccinali con accessi diretti o su prenotazione”.

“Il quadro epidemiologico – aggiunge Filippo Ansaldi, direttore generale di Alisa – mostra una diminuzione dell’incidenza e il numero di positivi ricoverati nel giro di poco più di due settimane da 600 a 400. Anche la media giornaliera dei nuovi positivi in ospedale è scesa drasticamente: siamo passati dai 67 della seconda settimana di dicembre, a meno di 35 oggi. Guardiamo con attenzione a quanto accade in Cina dove, contrariamente a quanto avvenuto in Europa, la popolazione è quasi interamente suscettibile, perché durante i recenti periodi di restrizioni il virus ha circolato poco e la copertura vaccinale è bassa. Questo favorisce la diffusione del virus in quel territorio e anche nelle forme più gravi. Il rischio che in futuro si formino nuove varianti esiste, ma sottolineiamo che, al momento, a fronte di un numero elevato di casi di Covid in Italia, comunque, i casi importati sono una piccolissima parte”.

Anche durante il periodo delle festività le vaccinazioni proseguono con le consuete modalità: prenotazione attraverso il portale prenotovaccino.regione.liguria.it e tutti gli strumenti del Cup Liguria.

Gli orari delle sedi vaccinali sono stati aggiornati per la prima settimana di gennaio con le seguenti modalità comunicate da ciascuna ASL:

ASL 1
Al Palasalute di Imperia si possono effettuare le vaccinazioni nei giorni 2 e 5 gennaio dalle 14 alle 19. Nel corso della prossima settimana saranno rimodulati gli orari disponibili a partire dal 9 gennaio anche nelle sedi di Sanremo e Bordighera.