San Lorenzo al Mare, il disperato appello di “Plop”, artista disabile: “Aiutatemi a trovare una casa in affitto”

Attualità Imperia
Si chiama Alessio Ardissone, ma in molti lo conoscono come “Plop”, il nome d’arte con cui firma i suoi quadri e le sue poesie. Attraverso la sua pagina Facebook ha lanciato un disperato appello perché qualcuno lo aiuti a trovare una casa in affitto, adatta alle sue esigenze, legate al fatto di essere costretto su una sedia a rotelle.

La casa di famiglia è andata all’asta e il 30 marzo Plop e la nonna di 90 anni dovranno andarsene

Scrive “Plop” in un post che ha già attirato l’attenzione di tanti: “Salve a tutti, sono Alessio Ardissone. Tanti mi conoscono come “Plop” cioè il nome con cui firmo i miei quadri e le mie poesie. Sono un ragazzo di 30 anni, disabile al 100% dalla nascita. Vivo a San Lorenzo al Mare da quando sono nato. Ho perso mio padre all’età di 2 anni e a 14 anni ho perso anche mia mamma, rimanendo così orfano. Da allora vivo con mia nonna, oggi novantenne, nella sua casa che era di proprietà della nostra famiglia.
Questa casa per vicissitudini che non vi sto a raccontare, è andata all’asta nel gennaio scorso. Prima di questa data, molte persone erano venute a vederla (accompagnate dall’avvocato del Tribunale) ma quando realizzavano che era abitata da me e dalla nonna si ritiravano chiedendo anche scusa.
Speravo vivamente che l’asta andasse deserta, così che alla seguente, il prezzo sarebbe sceso del 25%, permettendomi con l’aiuto dei miei familiari di poterla acquistare, dato che era accessoriata di tutto ciò che serve per la mia disabilità. È infatti provvista anche di un impianto esterno di montacarichi che mi permette di salire di un piano dal parcheggio alla casa. Impianto che mi era già costato tantissimo cinque anni fa. Purtroppo nei miei sogni è sopraggiunto un incubo.
Una persona senza tanti scrupoli, evidentemente, il 27 gennaio 2022 presentandosi come unica acquirente, se la è aggiudicata. Ora è passato un anno e hanno cominciato i lavori di ristrutturazione e mia nonna ed io il prossimo 30 marzo dobbiamo lasciare la casa. Quindi, sono qui a chiedere a tutti quelli che vorranno condividere il mio appello di aiutarmi a trovare una casa in affitto con almeno 2 stanze che sia adatta alle mie necessità.
L’ideale sarebbe un pian terreno perché purtroppo la maggior parte degli ascensori esistenti non sono abbastanza grandi per la mia carrozzina elettrica. Ringrazio tutti e spero di cuore mi possiate aiutare”.
Della vicenda si è interessata e si sta interessando anche l’Amministrazione comunale di San Lorenzo al Mare, ma, purtroppo, la difficoltà maggiore sta nel fatto che non basta trovare un qualunque alloggio per “Plop” e la nonna, ma è necessaria una casa adatta alle esigenze di Alessio Ardissone e finora a San Lorenzo sono stati trovati alloggi in affitto soltanto al primo o al secondo piano degli edifici, con ascensori sui quali la sedia a rotelle di “Plop non può entrare.