Imperia: basole dissestate, al via restyling della parte bassa di via Cascione. Ecco il progetto

Attualità Imperia

È stato approvato dalla Giunta Comunale il progetto in linea tecnica per il restyling della pavimentazione in basole del tratto finale di via Cascione, a Porto Maurizio, attualmente in condizione di degrado.

Secondo quanto previsto dal cronoprogramma, i lavori dovrebbero iniziare lunedì 16 gennaio.

Imperia: basole dissestate, approvato progetto per restyling della parte bassa di via Cascione

La pavimentazione costituita da basole del tratto finale di Via Cascione tra i civici 60 e 139 – si legge nella delibera – necessita di interventi di urgente manutenzione da effettuarsi attraverso la rimozione di tratti ammalorati, con conseguente rifacimento dei tratti rimossi e stilatura dei giunti mancanti tra gli elementi lapidei”.

L’intervento, che costerà circa 110 mila euro, è rivenuto “prioritario” in quanto “finalizzato essenzialmente a garantire la sicurezza della circolazione veicolare e pedonale”.

La giunta ha approvato in linea tecnica il progetto dell’Arch. Magda Di Domenico inerente agli interventi di manutenzione della pavimentazione in questione.

La descrizione dell’intervento

“L’intervento di ripristino della sede stradale interesserà maggiormente il terreno sottostante: si prevede infatti mantenere le basole esistenti che non presentano difetti e/o sostituzione di eventuali esemplari ammalorati o spaccati.
Le basole saranno spostate e temporaneamente accantonate in cantiere; se necessario si procederà alla loro numerazione al fine del corretto riposizionamento.

L’intervento di maggiore importanza sarà effettuato sullo strato sottostante le basole: pur mantenendo la tecnica tradizionale di posa delle lastre di pietra, verranno impiegati nuovi materiali altamente performanti: una volta rimosse temporaneamente le basole si procederà con la stesura di nuovo massetto di allettamento con una malta premiscelata in polvere realizzata con speciali leganti ed aggreganti selezionati; il massetto così realizzato garantirà alta resistenza e durabilità.

Successivamente le basole saranno riposizionate e pressate con eventuale utilizzo di mazzabecco o simile strumentazione per poi essere sigillate con una stuccatura performante costituita anch’essa da malta premiscelata con elevate caratteristiche di resistenza meccanica ed resistenza all’abrazione, oltre a caratteristiche antigelo e resistenza all’acqua di mare. Lo strato di malta di allettamento avrà spessore di circa 12 cm.

L’intervento interesserà solo alcuni tratti di Via Cascione, nei quali i cedimenti del terreno sottostante hanno pregiudicato notevolmente la stabilità delle pietre e creato pericolosi dissesti o pietre traballanti.
Ogni tratto di intervento avrà comunque una lunghezza di circa 5 metri a monte e a valle del punto di ammaloramento individuato”.

Il cantiere

“L’area di cantiere seguirà l’andamento del cantiere e quindi saranno previste 3 aree in parallelo alle lavorazioni/fasi:
– FASE 1: l’intervento interesserà il tratto finale di Via Cascione, con chiusura della viabilità dal civ. n.174
– FASE 2: l’intervento interesserà il tratto a monte dell’incrocio con Via Carducci, con chiusura della viabilità dalla Galleria Gastaldi fino a incrocio con Via Carducci
– FASE 3: l’intervento interesserà porzione della parte centrale di Via Cascione tra i civici 146-166, la viabilità non sarà bloccata ma modificata, utilizzando i posti auto come corsia di passaggio”.