Gaslini: Bat-Nek sorprende i piccoli pazienti insieme a Spiderman e canta “Laura non c’è” / Foto e video

Cultura e manifestazioni

Una bellissima sorpresa per i piccoli pazienti dell’Ospedale Giannina Gaslini. Ieri, 8 marzo, il cantante Nek, nelle vesti di Batman, in compagnia del savonese Mattia Villardita, l’ormai noto Spiderman di quartiere, hanno fatto visita ai bambini ricoverati.

Il cantante ha poi improvvisato un mini concerto cantando per tutti il suo famoso brano “Laura non c’è”.

Gaslini: Nek nelle vesti di Batman sorprende i piccoli ricoverati insieme a Spiderman

“Ci siamo riusciti io e il mio amico Spiderman – afferma Nek sui social – un vero angelo caduto dal cielo.
Ce lo siamo promessi quando abbiamo fatto la nostra conoscenza al Costanzo Show di pochi mesi fa. “Dobbiamo fare una cosa insieme” e ce l’abbiamo fatta.

Grazie Mattia per aver accolto al tuo fianco questo Batman un po’ sgangherato che però ti ammira profondamente per la missione che compi ogni volta che puoi, dedicando il tuo tempo a chi soffre.

Ah dimenticavo: non solo Batman ti vuole un gran bene. Anch’io, davvero tanto”.

“Ho conosciuto Filippo il 19 novembre al “Maurizio Costanzo Show” – racconta Mattia Villardita – che mi ha lasciato come eredità, non solo una delle esperienze televisive più emozionanti di sempre, ma sopratutto un amico.

Un amico che ha deciso di accompagnarmi in corsia con la sua autenticità e con il suo grande cuore che è stato in grado di donare sorrisi e spensieratezza grazie alla sua presenza nei panni di “BatNek” e alla sua musica che ci ha fatto emozionare e hanno fatto cantare tutto l’Ospedale Giannina Gaslini.

Filippo ha donato il suo tempo prezioso alla causa e torna a casa con la maglietta dell’amicizia firmata e colorata da tutti i pazienti e i genitori che abbiamo incontrato sul nostro cammino.

Grazie ai bambini, genitori, medici e tutto lo staff ospedaliero della struttura Ospedale Gaslini per averci accolto e averci donato grandi emozioni che porteremo sempre con noi, questo è solo un arrivederci.

Un immenso grazie a Nek dal tuo amichevole Cavalier. Matti di quartiere che ti augura un bene infinito”.