26 Settembre 2023 18:50

26 Settembre 2023 18:50

Imperia: addio a Gilberto Calandri, fondatore del Gruppo Speleologico Imperiese. “Aveva 75anni, ha educato decine di giovani al mondo della speleologia” /Il ricordo

In breve: Il professor. Calandri si è spento all'età di 75 anni.

Lutto a Imperia per la scomparsa di Gilberto Calandri, fondatore ed anima del Gruppo Speleologico Imperiese. Il professor. Calandri si è spento all’età di 75 anni. Per anni e’ stato anche insegnante di materie tecniche

Imperia: addio a Gilberto Calandri, fondatore ed anima del Gruppo Speleologico Imperiese

“Correva l’anno 1966 e un gruppo di Scout del Clan di Cristo Re e Gilberto Calandri davano vita ad attività di speleologia nelle grotte del ponente ligure e delle Alpi Marittime.

Un anno dopo, con altri appassionati, avrebbero costituito ufficialmente il Gruppo Speleologico Imperiese del CAI.
Generazioni di appassionati si sono succeduti in decine di campagne di esplorazioni e scoperte speleo anche all’estero, segnate purtroppo dalla tragedia del dicembre 1990 alla Chiusetta nella grotta Labassa nel gruppo del Marguareis.

Sin dall’inizio Gilberto ha impresso al gruppo speleo una forte caratterizzazione esplorativa e scientifica, portando per mano ed educando decine di giovani imperiesi appassionati del mondo fantastico della speleologia. Decine anche le pubblicazioni scientifiche sul carsismo nel ponente ligure di Gilberto Calandri professore e ricercatore.

Oggi gli amici di Imperia si stringeranno per l’ultima volta intorno a lui nella Chiesa di Cristo Re a Imperia, ognuno con un proprio particolare ricordo di lui e forse qualcuno con una preghiera gli chiederà di fare i rilievi dell’unica bellissima grotta del Ponente ligure che non si sia riusciti a catalogare ed a segnalare: quella dell’Autostrada dei Fiori esplorata in un solo giorno prima che il suo unico accesso venisse chiuso dalla volta della galleria del Monte Piccaro ad Albenga.

Buona esplorazione Gil e che le grotte ti accompagnino in questa tua “nuova grande campagna esplorativa”.

Condividi questo articolo: