IMPERIA. SCOOTERISTA SPERONATO SUL LUNGOMARE TRASFERITO AL SANTA CORONA. E’ CACCIA A UNA CHEVROLET NERA/ I DETTAGLI

Cronaca Home

image

Imperia. Nessuna novità in merito al presunto pirata della strada che avrebbe speronato un imprenditore portorino a bordo del suo scooter nel pomeriggio di ieri sul Lungomare Vespucci a Imperia. La dinamica dell’accaduto resta però incerta perchè le testimonianze fornite alla Polizia Municipali sono discordanti e si sta cercando di capire se l’auto abbia effettivamente speronato l’uomo o se abbia perso il controllo dello scooter per altri motivi.

Le forze dell’ordine stanno comunque indagando e invitano tutti i testimoni a presentarsi alla Polizia Municipale per fornire ulteriori dettagli e, anche l’uomo a bordo della Chevrolet nera indicata come l’auto che avrebbe provocato l’incidente, è consigliabile che si presenti davanti alle forze dell’ordine in quanto se ci si “costituisce” entro le 24 ore si evita l’arresto. Se invece chi ha causato un incidente o chi è sospettato di averlo fatto non si presenta e viene poi rintracciato dalle forze dell’ordine scattano sanzioni penali molto pesanti.

Mentre proseguono le indagini le condizioni dell’imprenditore portorino sono in lento miglioramento. Lo scooterista è stato trasportato all’Ospedale Santa Corona con diversi traumi facciali di grave entità come il naso rotto e contusioni su tutto il lato destro del corpo. Si sospettavano danni cerebrali, ma una Tac non ha fortunatamente rilevato anomalie.