IMPERIA. RIUNIONE IN PREFETTURA PER I LAVORI DI RIPRISTINO DELLA VIABILITÀ SULLA SP.51 PER CASTELLARO

Attualità Home

maltempo Riva Ligure

Si è svolta nella mattinata del 21 novembre 2014 in Prefettura la riunione per individuare e coordinare le iniziative degli Enti coinvolti ( Amministrazione provinciale e Comuni di Castellaro, Riva Ligure e Taggia ) per i lavori necessari al completo ripristino della viabilità sulla SP.51 per Castellaro. L’arteria, infatti, viene interdetta al transito, a titolo precauzionale, ogniqualvolta viene diramato lo stato di allerta metereologica, attesa la grave compromissione del sito in conseguenza degli eventi alluvionali del gennaio scorso, costringendo gli abitanti del piccolo centro ad un lungo percorso alternativo.
Nell’incontro sono state esaminati i molteplici aspetti che riguardano la SP.51, dalla messa in sicurezza del sito agli interventi prodromici alla definitiva sistemazione del suo tracciato, problematiche che richiedono lo sviluppo di sinergie tra gli Enti.

In particolare, a breve l’Amministrazione provinciale avvierà le procedure per aggiudicare le opere di messa in sicurezza che saranno finanziate dalla Regione Liguria con i fondi destinati a fronteggiare gli interventi urgenti per i danni causati dagli eventi calamitosi del gennaio scorso – che avevano compromesso anche la strada per Castellaro. I lavori , secondo quanto dichiarato dal Presidente della Provincia, avranno inizio tra febbraio e marzo 2014.

Contestualmente verrà avviato un sistema di monitoraggio del sito che consentirà la chiusura automatica della strada qualora venissero rilevati dei movimenti del terreno, ovviando all’attuale modalità di chiusura precauzionale dell’arteria. Si è convenuto, inoltre, di coordinare e raccordare i sistemi di rilevazione di movimenti franosi già pianificati dai singoli Comuni interessati.

Gli stessi Comuni, per i territori di pertinenza, hanno in parte adottato e provvederanno ad emettere ulteriori, apposite ordinanze affinché i proprietari dei terreni interessati effettuino i lavori di regimentazione delle acque –interventi indispensabili perché la realizzazione degli interventi sul tracciato stradale non venga vanificata. Per tale motivo, grande attenzione verrà rivolta all’esecuzione delle anzidette ordinanze sindacali, dal momento che le opere di incanalamento delle acque dei fondi privati sono a carico dei privati stessi e, ove necessario, le Amministrazioni comunali dovranno sostituirsi a coloro che non adempiono.

Un ulteriore, complesso e oneroso intervento si richiede peraltro anche per il collettamento delle acque a valle dell’arteria provinciale, nella fascia litoranea. Per tale intervento, poiché al momento non vi sono stanziamenti da parte della Regione Liguria, occorrerà reperire le risorse occorrenti, non ancora quantificate.
SI è convenuta l’opportunità di esaminare congiuntamente le problematiche che emergeranno nel corso delle varie fasi degli interventi, alla luce delle soddisfacenti sinergie emerse nella riunione.
All’incontro, presieduto del Viceprefetto Vicario reggente, hanno preso parte il Presidente della Provincia ed i Sindaci e gli assessori dei citati Comuni unitamente ai rispettivi tecnici.